Home Cronaca “Bella presenza”. Progetto contro la dispersione scolastica, a Firenze ed Arezzo 1500...

“Bella presenza”. Progetto contro la dispersione scolastica, a Firenze ed Arezzo 1500 ragazzi coinvolti

138
0
SHARE

Sono oltre 1500 gli studenti di Firenze e Arezzo coinvolti nel progetto ‘Bella Presenza’ dedicato al contrasto della dispersione scolastica, un fenomeno che in Toscana, come confermato dagli ultimi dati diffusi da Openpolis, riguarda in media 1 alunno su 10. Il progetto, selezionato dall’impresa sociale ”Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile in Toscana è coordinato da Oxfam Italia, in partnership con l’associazione Progetto Arcobaleno di Firenze, scuole secondarie e vari altri partner.

Carboni (Oxfam Italia): «Sostegno concreto agli studenti» Un’esperienza di ampio respiro realizzata anche in Campania e Piemonte, grazie al lavoro della cooperativa Dedalus di Napoli (capofila nazionale) e alla cooperativa di Torino Labins. «Vogliamo offrire prima di tutto un aiuto concreto ai tanti ragazzi – spiega la responsabile del progetto per Oxfam Italia Elisa Carboni – che, trovandosi in contesti di maggior fragilità sociale e familiare, rischiano non solo di abbandonare prima la scuola ma di non valorizzare talenti e passioni che spesso non sono nemmeno consapevoli di avere. Permettendogli di rafforzare quelle competenze chiave che saranno fondamentali per diventare cittadini attivi e responsabili e evitare un futuro di esclusione sociale e povertà». Per questo, aggiunge, «stiamo lavorando in sinergia con le scuole, per innovare la programmazione didattica attraverso laboratori e workshop di formazione professionale e culturali, iniziative di rivitalizzazione e riqualificazione dei quartieri a rischio di abbandono, attività di sostegno al percorso scolastico dei ragazzi e di aiuto alle famiglie in difficoltà. Far sì che il nostro sistema educativo non lasci indietro nessuno è possibile».