Home Comuni Contro l’isolamento. Bus navetta gratuito per detenuti e familiari da e per...

Contro l’isolamento. Bus navetta gratuito per detenuti e familiari da e per il carcere di Ranza

402
0
SHARE

Un bus navetta da e per il carcere di Ranza al servizio dei familiari in visita e dei detenuti in permesso o in misura alternativa. Al via dal 7 gennaio il progetto sperimentale di trasporto sociale frutto dell’accordo tra Comune di San Gimignano, Arciconfraternita di Misericordia di Poggibonsi e Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa con il contributo della Regione Toscana oltre che della stessa amministrazione comunale sangimignanese. Dal lunedì al sabato una navetta gratuita da 8 posti su prenotazione con partenza alle 9.40 dalla stazione ferroviaria di Poggibonsi, fermata alla porta di San Giovanni a San Gimignano alle ore 10 ed arrivo al carcere di Ranza alle 10.10 per poi ripartire alla volta di Poggibonsi Stazione con arrivo previsto alle 10.40 (fermata a Porta San Giovanni a San Gimignano alle ore 10.20). Solo nel periodo estivo quando le scuole sono chiuse dal lunedì al sabato altra corsa con partenza alle 7 dalla stazione ferroviaria di Poggibonsi, fermata alla porta di San Giovanni a San Gimignano alle ore 7.20 ed arrivo al carcere di Ranza alle 7.30 per poi ripartire alla volta di Poggibonsi Stazione con arrivo previsto alle 8 (fermata a Porta San Giovanni a San Gimignano alle ore 7.40). Il sabato, inoltre, prevista una corsa pomeridiana con partenza alle 16 dalla stazione ferroviaria di Poggibonsi, fermata alla porta di San Giovanni a San Gimignano alle ore 16.20 ed arrivo al carcere di Ranza alle 16.30 per poi ripartire alla volta di Poggibonsi Stazione con arrivo previsto alle 17 (fermata a Porta San Giovanni a San Gimignano alle ore 16.40). La prenotazione dovrà essere effettuata dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11 ai numeri di telefono 3511670190 o 3511669595.

Questione d’integrazione sociale «Un progetto sperimentale che si pone l’obiettivo di abbattere le condizioni di isolamento del carcere di Ranza in favore dell’integrazione sociale non solo dei detenuti e delle loro famiglie ma anche di tutti i soggetti che operano all’interno del carcere – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di San Gimignano, Ilaria Garosi -. Una finalità che si inserisce a pieno titolo nell’intesa raggiunta tra amministrazione comunale e Regione Toscana nel luglio scorso con il Consiglio Comunale aperto, in accordo anche alla direzione penitenziaria e all’associazionismo locale. Non solo – conclude Garosi -, il bus navetta gratuito andrà ad integrare le corse urbane e ed extraurbane previste dal trasporto pubblico locale già esistenti ed effettuate da Tiemme».

Servizio urbano ed extraurbano Solo nel periodo scolastico sono infatti previste corse da Porta San Giovanni a Castel San Gimignano con fermata a Ranza e ritorno, mentre tutto l’anno sono disponibili le corse extraurbane dalla stazione di Poggibonsi a San Gimignano e ritorno