Home Cultura In memoria di Cosimo I. Toscana in festa per celebrare i 500...

In memoria di Cosimo I. Toscana in festa per celebrare i 500 anni dalla nascita del primo Granduca

119
0
SHARE

Una mostra che raccoglie atti, bandi e notifiche di Cosimo I de’Medici e due convegni, uno dedicato a Eleonora di Toledo e uno alla creazione del Corridoio Vasariano, che unisce gli Uffizi e Palazzo Pitti. Sono le iniziative annunciate dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani per celebrare i due anniversari che ricorreranno quest’anno: i 450 anni dalla fondazione del Granducato di Toscana e i 500 anni dalla nascita del primo Granduca.

Mappatura dello stato dei monumenti «Il Consiglio regionale – ha spiegato Giani – ha stanziato 80mila euro per le celebrazioni: parte dei fondi servirà per le iniziative del Consiglio stesso, a partire dalla mostra sui bandi medicei che sarà inaugurata l’11 giugno nei nuovi spazi espositivi di palazzo del Pegaso; parte invece andrà a sostenere i progetti che i Comuni di tutta la Toscana presenteranno per onorare Cosimo I». Nell’ambito degli anniversari, ha precisato il presidente del Consiglio regionale nel corso della conferenza, sarà inoltre realizzata una mappatura dello stato dei monumenti e delle targhe dedicate a Cosimo I in tutta la regione, e dei luoghi interessati dall’attività del granduca.«Il segno di Cosimo I – ha concluso Giani – è rimasto negli sviluppi urbanistici che determinò in tanti luoghi della Toscana, dalla creazione del canale dei Navicelli a Pisa, a città come Prato, Pistoia, Fivizzano (Massa-Carrara) o Cortona (Arezzo). Fu lui, con la sua opera a rendere quello che era un ducato della valle dell”Arno uno dei grandi Stati dell’Europa di allora, e per questo è giusto che oggi sia celebrato e ricordato in tutta la regione».