Home Cultura Nuove postazioni. Artisti di strada georeferenziati sbarcano in periferia

Nuove postazioni. Artisti di strada georeferenziati sbarcano in periferia

80
0
SHARE

Non solo centro storico a Firenze, l’arte di strada arriva nelle periferie per animare gli spazi frequentati da cittadini e famiglie. Dal parco dell’Anconella ai giardini di Bellariva, dal lungarno Santa Rosa a Villa Vogel, ma anche il sottopasso delle Cure e la fermata tramvia in via dello Statuto e alle Cascine. Arrivano le nuove postazioni per le attività espressive e artistiche che vanno ad aggiungersi a quelle già previste nell’area Unesco. Con in più l’esenzione dal canone per l’occupazione del suolo pubblico nelle periferie e la georeferenziazione e promozione on line per valorizzare le performance in tutta la città. Tra le novità in centro, invece, arrivano due pittori e un musicista senza amplificazione in piazza dei Ciompi, due musicisti con amplificazione in piazza Indipendenza e pittori in lungarno Archibusieri.

Terme Antica Querciolaia autunno 2017 970×90

Nuove postazioni Le nuove postazioni hanno avuto oggi il via libera della Giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re. «Per la prima volta l’arte di strada arriva nelle periferie – ha detto l’assessore Del Re –. Un modo per ampliare le opportunità di espressione degli artisti ma anche per rivitalizzare determinate zone e rendere i quartieri sempre più protagonisti della città. Per questo abbiamo individuato insieme a loro una serie di luoghi e giardini molto frequentati dalle famiglie che andranno ad accogliere le nuove postazioni. Proprio per incentivare questo sviluppo – ha proseguito Del Re – abbiamo previsto l’esenzione dal pagamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico per tutte le postazioni fuori dall’area Unesco».

Artisti georeferenziati La concessione avrà durata biennale o carattere temporaneo; per quest’ultima è previsto un sistema di prenotazione on line. Non solo, gli artisti di strada saranno georeferenziati e promossi attraverso una mappa attiva nella sezione eventi della rete civica del Comune, che consentirà di visualizzare gli artisti di strada presenti in ogni momento in ciascuna postazione. «Uno strumento per promuovere gli artisti di strada – ha spiegato l’assessore Del Re – ma anche per rendere più facili i controlli delle postazioni abusive. Sempre per contrastare l’abusivismo, a ciascun artista sarà fornito un cartello da esporre con l’indicazione del numero della concessione ricevuta dal Comune». E’ infine consentita agli artisti di strada la possibilità di essere accompagnati da un ospite nelle proprie performance. Viene confermato il meccanismo della rotazione previsto dal precedente regolamento. Si procederà ora alla pubblicazione del bando per l’assegnazione.