Home Cultura Tyrrhenikà. Festival degli etruschi, anteprima a Volterra per l’evento nato dal videogioco...

Tyrrhenikà. Festival degli etruschi, anteprima a Volterra per l’evento nato dal videogioco “Mi Rasna”

170
0
SHARE

Si chiama “Tyrrhenikà: Etruscan Heritage Route” ed è il festival itinerante degli Etruschi in programma dal 18 maggio al 2 giugno che avrà la sua anteprima a Volterra per poi proseguire a Populonia, Vetulonia, Roselle, Chiusi, Arezzo, Cortona, Orvieto, Perugia, Veio e Cerveteri con gran finale a Roma. A organizzarlo, insieme all’Associazione Culturale Suodales, la società Entertainment Game Apps (E.G.A), ideatrice del videogioco “Mi Rasna”, che ha reinvestito il 3% dei proventi derivati dalla fruizione pubblica del videogioco in attività di sviluppo turistico – culturale. «L’ambiziosa idea di un Festival degli Etruschi, che arrivi a coinvolgere tutta la Dodecapoli, è sempre più vicina e stavolta passa attraverso strumenti innovativi di avvicinamento ai beni culturali, come il videogioco – dichiara il sindaco di Volterra Marco Buselli -. Ringrazio l’azienda che ha creduto in questo progetto e l’ha portato avanti. Il Comune di Volterra partecipa anche, fin dalla sua istituzione, alla Giornata degli Etruschi, promossa dal Consiglio Regionale della Toscana, ed è attento al recupero e alla tutela delle antiche radici, anche attraverso forme innovative e non tradizionali». L’appuntamento a Volterra è per il 27 aprile quando ci sarà la presentazione ufficiale del progetto, la sfiilata storica nel centro fino al Museo Guarnacci, con visita teatralizzata e la teatralizzazione del rito religioso presso l’Acropoli.

Il festival “Tyrrhenikà”, era il nome di un’opera letteraria scritta in greco dall’imperatore Claudio, in 20 libri, riguardante la storia e la civiltà degli Etruschi. Una sorta di summa contente tutto lo scibile sulla civiltà italica. L’assonanza con il Mar Tirreno e un simbolo grafico caratteristico, rende il nome ancora più adatto a rappresentare il ricco programma di iniziative volte alla promozione del popolo tirrenico. Il grande evento prenderà forma grazie alla preziosa collaborazione tra E.G.A., l’Associazione Culturale Suodales e il progetto ANTICAE VIAE, e intende dare continuità al progetto di promozione del territorio etrusco e della sua cultura attraverso l’uso di strumenti sempre innovativi e coinvolgenti. L’idea è quella di un percorso nell’ Etruria attraverso la collaborazione di alcune città rappresentative per il popolo etrusco e già inserite nel videogioco “Mi Rasna”.