Home Cultura Prima volta insieme. Raf e Tozzi in concerto, il 16 maggio tappa...

Prima volta insieme. Raf e Tozzi in concerto, il 16 maggio tappa al Mandela Forum

321
0
SHARE

Per la prima volta insieme. Raf e Umberto Tozzi annunciano il loro tour che partirà il 30 aprile da Rimini per terminare a Torino, città di Tozzi, dopo 13 spettacoli in tutta Italia. A Firenze approderà il 16 maggio al Mandela Forum. Dopo essersi frequentati negli anni ’80 e ’90 grazie alla comune collaborazione col produttore fiorentino Giancarlo Bigazzi, lo scorso anno si sono nuovamente incontrati in occasione dello spettacolo-evento di Tozzi all’Arena di Verona, ’40 Anni che ti amo’ e lì è di nuovo scoccata la scintilla: «Dopo aver partecipato insieme all’Euro Festival nel 1987 col brano ‘Gente di mare’, ognuno di noi ha preso la propria strada pur rimanendo sempre in contatto – ha raccontato il cantautore torinese – Nel concerto dello scorso anno nel quale celebravo i 40 anni di ‘Ti amo’, ho invitato molti miei amici fra i quali anche Raffaele e appena siamo saliti insieme sul palco, ci è arrivata una grande emozione dal pubblico, come una scintilla che ha riacceso la voglia di tornare a lavorare insieme».

Il duetto “Come una danza” Il tour segue l’uscita di un doppio album con un inedito scritto da Raf dal titolo ‘Come una danza’ nel quale i due artisti duettano. «Nel concerto non snatureremo le nostre canzoni – ha spiegato Raf – So già che l’anima rock di Umberto si sposerà perfettamente col mio lato pop e hip hop. Non abbiamo ancora pensato alla scaletta, ma abbiamo entrambi un repertorio talmente fantastico che faremo ballare e cantare tutto il pubblico che ci verrà a vedere». Raf, fiorentino di adozione, nato e cresciuto artisticamente fra le rive dell’Arno e quelle del Tamigi a Londra, non vede l’ora di tornare a suonare nel capoluogo toscano: «”Firenze mi ha adottato nel momento più bello della mia vita, quando avevo 17 anni. Poi mi sono trasferito a Londra e mentre ero là, mi ha contattato Bigazzi. Sono tornato a Firenze e da quel momento è iniziato tutto».