Home Cronaca Caos rifiuti. «Spazzatura maleodorante intorno ai cassonetti». Il Comune di Castiglion Fiorentino...

Caos rifiuti. «Spazzatura maleodorante intorno ai cassonetti». Il Comune di Castiglion Fiorentino diffida Sei e Ato Toscana Sud

335
0
SHARE

Una lettera di diffida, inviata per conoscenza anche alla Procura di Arezzo, agli indirizzi di Sei Toscana e Ato Toscana Sud per la ripresa del regolare servizio di raccolta rifiuti. E’ quella inviata ieri dal sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli visto il protrarsi di disservizi nella raccolta rifiuti.

Fiora Sport 970×90

«Accumuli di spazzatura maleodorante intorno ai cassonetti, già strapieni» «La situazione non è stata risolta – si legge nella lettera di diffida –  ed è andata ad aggravarsi progressivamente e ormai il mancato ritiro dell’indifferenziato da giorni, ha prodotto accumuli di spazzatura maleodorante intorno ai cassonetti, già strapieni». «Ciò comporta gravi problemi dal punto di vista igienico-sanitario – prosegue il sindaco – , con animali che si aggirano attorno alla spazzatura e del decoro urbano, in un periodo quale quello attuale  in cui vi è grande afflusso turistico».

Riattivazione servizio raccolta entro 3 giorni «Appare all’evidenza venuta meno la piena continuità del servizio, ma potrebbe configurarsi nella situazione in atto una interruzione di pubblico servizio ovvero un turbamento della regolarità del servizio» prosegue la lettera in cui si specifica che la riattivazione del servizio dovrà avvenire «entro e non oltre il termine di giorni 3 dal ricevimento» della lettera «con avviso che, in difetto, verranno adite le competenti Autorità Giudiziarie».