Home Cronaca Allarme bomba. Montepulciano, due gli ordigni ritrovati. Esclusa la pista eversiva, si...

Allarme bomba. Montepulciano, due gli ordigni ritrovati. Esclusa la pista eversiva, si propende per la bravata

3155
0
SHARE

Un secondo ordigno, sempre una bomba a mano, è stato rinvenuto a Montepulciano in prossimità del Comune poco dopo il ritrovamento di un’altra bomba a mano vicino alla caserma dei Carabinieri. A riferirlo sono gli stessi militari.  Sul posto sono presenti gli artificieri dei Carabinieri di Firenze, secondo cui si tratterebbe di due cimeli da collezionista molto datati e svuotati dell’esplosivo, quindi inerti. La Procura di Siena è stata informata dell’accaduto.

Antica Querciolaia Marzo-Aprile 2018

La prima bomba a mano era stata ritrovata questa mattina, intorno alle 07.30, posata sul basamento di un piloncino in pietra della caserma dei Carabinieri di Montepulciano, in pieno centro storico. La zona è stata immediatamente circoscritta e sono stati fatti chiudere i negozi e le attività della zona a scopo precauzionale. Sul posto è presente la squadra dei Carabinieri per effettuare i rilievi scientifici in attesa dell’arrivo degli artificieri dell’Arma da Firenze.

Esclusa la pista eversiva Per quanto riguarda le due bombe a mano rinvenute questa mattina a Montepulciano (Siena) i Carabinieri «propendono per la bravata ed escludono al momento possa trattarsi di un gesto eversivo, non rientrando il comportamento complessivamente considerato fra le modalità esecutive tipiche di organizzazioni anarchiche o similari». E’ quanto si legge in una nota dei militari che aggiungono: «E’ difficile anche immaginare la natura minatoria dell’atto, dal momento che la collocazione degli oggetti non è stata accompagnata da rivendicazioni di alcun tipo ed in qualunque modo espresse» sottolineano in una nota i Carabinieri che proseguono nelle indagini «con monitoraggio delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’abitato di Montepulciano ed accurata analisi di tutti coloro che possano possedere oggetti di tal fatta nei dintorni più o meno prossimi del luogo dell’evento». Le due bombe a mano rinvenute sono «due antichi cimeli assolutamente inoffensivi ma molto ben conservati, probabilmente oggetti da collezione» specificano gli uomini dell’arma aggiungendo che per quanto riguarda la bomba rinvenuta in prossimità del palazzo comunale questa è stata consegnata a mano ai Carabinieri da un operaio.