Home News Fiorentina, inizia l’era Astori. Il difensore: «Un onore indossare la fascia di...

Fiorentina, inizia l’era Astori. Il difensore: «Un onore indossare la fascia di capitano»

184
0
SHARE

«Per me è un orgoglio perchè l’hanno indossata giocatori importanti». Così il difensore della Fiorentina Davide Astori parlando della nomina di capitano della squadra viola da parte del tecnico Stefano Pioli. «La eredito da un giocatore importante che purtroppo abbiamo perso che è Gonzalo Rodriguez – ha aggiunto -, e spero di poter onorare la fascia come hanno fatto lui ed i suoi predecessori». Si assiste quindi ad un cambio radicale nelle gerarchie dello spogliatoio, con il passaggio che potrebbe anche essere traumatico dal duo di lingua spagnola, Gonzalo Rodriguez-Borja Valero, alla nuova era firmata Astori. «Come in tutte le squadre non c’è un unico giocatore fondamentale ma chi ha lascia probabilmente fa un po’ da referente – ha aggiunto il difensore – Abbiamo sicuramente giocatori come Tomovic, Tatarusanu, Badelj che sono qui da prima di me e mi potranno dare una grossa mano per fare da capitano. A noi in campo servirà una filosofia pratica e decisa. Cercheremo di riportare l’entusiasmo un po’ perduto alla fine dell’anno scorso perchè credo sia fondamentale ripartire noi, come i tifosi, come tutta Firenze, con entusiasmo, per riaprire un nuovo ciclo e fare bene come speriamo di fare».

Fiora – MyFiora – Pagamenti

Pioli: «Siamo vogliosi di poter far bene» Da Moena, intanto, ha preso la parola nuovamente la parola il tecnico viola, Pioli. La Fiorentina «è una situazione che ho cercato, che ho voluto – ha raccontato l’allenatore gigliato – Non posso che essere felice di essere tornato da allenatore dopo la mia parentesi da calciatore che mi ha lasciato tante emozioni, e tanti bei ricordi. Lavoro e lavoriamo per avere ancora delle belle soddisfazioni, avere ancora altre emozioni noi sul campo e di riuscirle a dare ai tifosi che ci sostengono. Ringrazio i tifosi per la presenza, siamo motivati, vogliosi di poter far bene». Oggi è atteso a Moena uno degli ultimi elementi che si aggregheranno alla prima squadra, Federico Chiesa, mentre ancora molto incerta la presenza in Val di Fassa nei prossimi giorni di Federico Bernardeschi e Nikola Kalinic, al centro di diverse trattative di calciomercato. «Ringrazio i tifosi viola perchè siamo oggettivamente in un momento complicato ma ci restano vicini – ha sottolineato il vicepresidente viola Gino Salica– Chiedo ai tifosi di avere fiducia, di avere pazienza, di crederci, anche in momenti complicati come questo qui. E’ un momento anche pieno di speranza. Io vedo qui molta energia. Ho assistito agli allenamenti e ho visto mister Pioli molto tranquillo, molto sereno, molto carico. Ho visto dei ragazzi molto motivati, che ci credono. Noi faremo tutto come società perchè loro vivano questa esperienza di Moena ma anche il difficile campionato che stiamo per affrontare con la massima serietà possibile. Il nostro compito come azienda e di noi che lavoriamo in società è quella di far si che loro vivano questa preparazione nel modo piu’ tranquillo e rilassato possibile. Devono impegnarsi, allenarsi e regalarci emozioni. Un po’ di pazienza chiedo ai tifosi, noi continueremo a lavorare perchè questo accada, perchè la Fiorentina continui ad essere fra le protagoniste del campionato e ce la metteremo tutta ancora con piu’ energia rispetto agli anni passati».