Home Spettacoli Memorie di una prostituta. Serra Yilmaz in scena al Teatro Manzoni racconta...

Memorie di una prostituta. Serra Yilmaz in scena al Teatro Manzoni racconta la storia di Griselidis Real

358
0
SHARE

«Questa storia mi ha fatto porre delle domande che non mi ero mai posta. La prostituzione non sparirà mai e, per una donna, prostituirsi non è mai una scelta»: attrice di origine turca e icona di molti film del regista Ferzan Özpetek (“Le fate ignoranti”, “La finestra di fronte”, “Saturno contro”), Serra Yilmaz porta in scena “Griselidis: memorie di una prostituta”, martedì 16 aprile al Teatro Manzoni di Calenzano (ore 21 – Firenze), nell’ambito della stagione del Teatro delle Donne.

Grande successo nei festival e teatri francesi, il testo, adattato dall’attrice della Comédie-Française Coraly Zahonero, narra le memorie della prostituta franco svizzera Griselidis Real, che si impegnò per la legalizzazione della prostituzione in Svizzera e per i diritti delle prostitute francesi. Un argomento di toccante attualità. Griselidis Real è morta di tumore nel 2005 a Ginevra, è stata autrice, pittrice, attivista per i diritti delle prostitute, partecipò anche a un talk show negli USA. Lo spettacolo illustra, in modo crudo e realista, l’approccio del cliente con una prostituta, la protagonista unisce l’umiliazione della donna a quella dell’uomo in uno spaccato psicologico e umano di raro verismo. Il testo di Coraly Zahonero è tradotto in italiano dalla stessa Serra Yilmaz, che sul palco è affiancata dal sax solista di Stefano Cocco Cantini.