Home Spettacoli Sagra della Zuppa. A Fucecchio è tempo di Reality Bites Festival

Sagra della Zuppa. A Fucecchio è tempo di Reality Bites Festival

466
0
SHARE

Che ci fanno insieme il rapper illuminato Willie Peyote e l’ex reginetta della pop/dance Alexia? La cantante mascherata Myss Keta e il libidinoso Jerry Calà? Vanno tutti alla Sagra della Zuppa. Solo per due fine settimana, da giovedì 12 a domenica 15 e da giovedì 19 a domenica 22 luglio, in piazza 23 agosto a Massarella di Fucecchio – tra Firenze e Pisa – grazie all’infaticabile Gruppo Spontaneo di Iniziativa Contrada Massarella.

Fiora Sport 970×90

Il programma Si rinnova così la collaborazione tra un evento pop-conviviale in vita da appena 48 anni e il Reality Bites Festival, fiore all’occhiello della premiata agency/label fiorentina dedita a quella che una volta si chiamava musica indie e oggi chiamatela come vi pare. Che poi gli indipendenti ci sono: Diamine, Francesco De Leo, Cimini, Postino, Lemandorle, Galeffi, Telestar, Valeria Caliandro, Asia Ghergo.  Andavate al Concorde? Per i nostalgici dell’ex tempio toscano della dance 80/90 giovedì 12 luglio c’è la serata “I love Concorde”, special guest la sempreverde Alexia, a farci ballare sulle note di “Summer is crazy”, “Dimmi come”, “Uh la la la”, “Me and you”. A seguire  i grandi Dj che hanno fatto la storia della discoteca di Chiesina Uzzanese. Non andavate al Concorde? Provate allora Myss Keta, la rapper mascherata che sta cambiando i connotati alla Milano da bere. Tutti ne parlano, tutti vanni ai suoi concerti, compreso quello di venerdì 13 luglio a Massarella. Ironica, misteriosa, canta “Milano, sushi e coca”, “Burqa di Gucci” e altre storie da terza guerra mondiale. Presenta l’ultima fatica “Una vita in capslock”. Apre la serata il french touch à l’italienne dei Diamine. Il buon cantautorato è morto? No, si è evoluto. Sabato 14 luglio si esibiranno Francesco De Leo e Cimini. Già front-man dell’Officina della Camomilla, Francesco De Leo naviga in acque dream-pop e storie surreali – per la critica “il bohémien della canzone italiana”. “La Malanoche” segna l’esordio da solista, with a littlle help of Giorgio Poi. Un po’ Brunori, un po’ Lo Stato Sociale, Cimini sfida la “La legge di Murphy” singolo apripista dell’album “Ancora meglio”. Sul crinale della dance e del cantautorato ballano Lemandorle, in attesa dell’album ci godiamo l’ultimo singolo “Gelato colorato”, ma anche “Le ragazze, “Le 4” e le altre hit che li hanno imposti nel giro giusto. Domenica 15 luglio, sul palco della Sagra della Zuppa, divideranno il palco con Postino, cantautore fiorentino con una laurea in medicina in tasca: lui un album ce l’ha, s’intitola “Latte di Soia” ed esce in questi giorni. Si riparte giovedì 19 con la “Serata massigiana”, grande festa che ogni anno trasforma in guitti, cabarettisti e comici i cittadini della Contrada Massarella: divertimento assicurato. La musica torna venerdì 20 luglio insieme al cantautore romano Galeffi: si nutre di calcio, cinema e Beatles e con “Scudetto” ha fatto boom (4 milioni di ascolti tra YouTube e Spotify), canzoni sfacciate e pop, elegantemente intrise di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari. Sul palco anche gli empolesi Telestar e la cantautrice pratese Valeria Caliandro, ex Vilrouge. Gran bel momento per Willie Peyote: concertone del primo maggio, tour invernale nel segno del tutto esaurito e un album, “Sindrome di Tôret” che ha spodestato dalle classifiche blasonati colleghi. Sabato 21 luglio il suo rap intriso di letteratura e ironia sbarca a Massarella, preceduto da Asia Ghergo: chitarra, voce, capelli biondi, ha conquistato internet con cover acustiche e pezzi come  “2016” e “Giovani Fluo”. Domenica 22 luglio è il concerto-spettacolo di Jerry Calà a chiudere sul filo dell’ironia e del revival. Ottima occasione per portare sul palco anche la gloria locale Toni Taormina: canterà “canzoni di nuovi cantanti giovani che sono famosi anche su YouTube e poi altro”, ecco. That’s all folks! Anzi no, ci sono anche i dj Gruvy, Fritz Orlowski, Tao Tze Tung e Fulci che si danno daffare alla consolle, set in tema con ospiti e serate. E c’è un nuovo spazio disco, il Palco Scuola.