Home Asciano Grande Guerra, un libro per tenere vivo il ricordo degli ascianesi morti...

Grande Guerra, un libro per tenere vivo il ricordo degli ascianesi morti in trincea

225
0
SHARE

Far rivivere il ricordo dei concittadini di Asciano coinvolti nella Prima Guerra Mondiale. Con questo obiettivo l’Associazione Ricerche Culturali Asciano (Arca) in collaborazione con l’amministrazione comunale organizza sabato 19 maggio la presentazione del volume “Francesco Torpigliani. Diari di guerra e di prigionia (1915-1918)” al Parco delle Rimembranze (ore 16,30 – in caso di maltempo la presentazione si terrà nella Chiesa di San Francesco). La pubblicazione è stata realizzata con il contributo economico dell’Associazione Donatori di Sangue, Gruppo Fratres.

Antica Querciolaia Marzo-Aprile 2018

Il volume è costituito dai diari di guerra e prigionia di Francesco Torpigliani curati da Doriano Mazzini. La presentazione sarà arricchita dalle note della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Asciano che eseguirà brani inerenti alla Grande Guerra, intervallati da alcune letture del diario. L’iniziativa fa parte del progetto ideato da Arca e Comune di Asciano dal titolo “1918-2018. Dalle Crete alla trincea. Memorie degli Ascianesi nella Grande Guerra” pensato per mantenere vivo e tramandare alle giovani generazioni il ricordo degli ascianesi che hanno sacrificato la libertà in nome degli ideali di libertà e democrazia. Il progetto proseguirà con una mostra che esporrà i risultati della ricerca effettuata dagli studiosi di Arca sul territorio ascianese per evidenziare il contributo degli ascianesi al tragico evento della Grande Guerra; ad ottobre, poi, è in programma un convegno di approfondimento storico, letterario ed artistico e a novembre le celebrazioni laiche e religiose in memoria dei caduti ascianesi.