Home Cultura Alla corte di Leonardo. 500 anni dalla morte del Genio, arriva il...

Alla corte di Leonardo. 500 anni dalla morte del Genio, arriva il Presidente Mattarella

486
0
SHARE

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla corte di Leonardo da Vinci. Il Comune di Vinci (Firenze) ha fornito un programma ufficioso delle celebrazioni con cui il prossimo 15 aprile verranno onorati i 500 anni dalla morte di Leonardo (1452-1519) a cui sarà presente il Presidente della Repubblica Mattarella.

Secondo il programma annunciato il Capo dello Stato dovrebbe essere accolto in mattinata in piazza Masi a Vinci, quindi parteciperà a una lectio magistralis del professor Paolo Galluzzi al cui termine potrebbe intervenire lui stesso. Successivamente il Presidente Mattarella inaugurerà la mostra ‘Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio’ nel Castello dei Conti Guidi e poi andrà ad Anchiano, la località dove c’è l’edificio che viene comunemente riconosciuto come ”casa natale” del genio del ‘500. E’ la seconda volta che in età repubblicana la più alta carica dello Stato va in visita a Vinci: la prima fu il 15 aprile 1952, per i festeggiamenti del quinto centenario della nascita di Leonardo, quando il Presidente della Repubblica Luigi Einaudi e il Presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi, parteciparono alla cerimonia solenne in piazza della Libertà.

Attese circa 140 autorità militari e civili tra cui il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Numerose le iniziative in programma: a precedere l’evento con Mattarella, il 13 aprile, si terrà la consueta ‘Lettura Vinciana’, quest’anno sul tema del tempo e affidata a Carlo Vecce, mentre il 14 aprile al Teatro della Misericordia si terrà la prima del film ‘Leonardo, un’intervista impossibile’ a cura di Massimiliano Finazzer Flory e coprodotto dalla Rai. Dal 15 aprile, per sei settimane, il Museo Leonardiano di Vinci osserverà orario continuato 9-23. Il 2 maggio, giorno della ricorrenza della morte di Leonardo da Vinci (1452-1519) saranno inaugurate a Vinci due strutture museali. Una è la riapertura dopo lungo tempo del ‘Museo Ideale Leonardo Da Vinci’, chiuso da alcuni anni per lavori di ristrutturazione. L’altro è una nuova realtà, il Museo Leonardo e Rinascimento del vino, situato nel complesso di Villa Da Vinci in Sant’Ippolito a Valle. In entrambi i plessi verrà ospitata la mostra ‘Leonardo vive’, con opere originali di bottega leonardesca, documenti d”archivio mai esposti tra cui la genealogia completa dei da Vinci, a cura del professor Alessandro Vezzosi e di Agnese Sabato, e altre particolarità come le cartelle dei ‘nodi vinciani’ xilografate da Albrecht Durer agli inizi del Cinquecento. Alla mostra hanno collaborato gli Archivi di Stato di Firenze e Prato, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e il Museo Archeologico Nazionale di Firenze.