Home Cultura Arte e cucina. Con il Fai a cena con il pittore Guido...

Arte e cucina. Con il Fai a cena con il pittore Guido Peyeron in Torre e Casa Campatelli

180
0
SHARE
Casa e torre Campatelli a San Gimignano

Due appuntamenti culinari all’insegna della creatività dedicati al pittore fiorentino Guido Peyeron, zio della donatrice Lydia Campatelli. A promuoverle il FAI – Fondo Ambiente Italiano sabato 26 ottobre e sabato 16 novembre dalle ore 19 alle 22 a Torre e Casa Campatelli, bene della Fondazione a San Gimignano (Siena).

Dalla passione per l’arte a quella per la buona cucina Ci sarà l’opportunità di degustare i piatti che Sabrina Fattorini, appassionata di cucina e food blogger toscana, ha ideato appositamente dopo essersi lasciata ispirare dall’antica storia della famiglia fiorentina di imprenditori e proprietari terrieri che da inizio Ottocento legò il proprio nome a questa casa-torre. I Campatelli acquisirono l’intero complesso e ne fecero una dimora alto borghese giunta a noi intatta nell’aspetto e nell’atmosfera grazie a Lydia Campatelli, che nel 2005 la donò al FAI. Di particolare interesse e spunto per le creazioni culinarie della chef è stata la lettura di “Note sulla Cucina”, ricettario illustrato e redatto negli anni ’60 da Guido Peyron, pittore di fama, che oltre alla passione per l’arte aveva quella per il buon cibo, soprattutto toscano. Da qui la decisione di rileggere alcuni suoi piatti in chiave contemporanea.

Il menù Le serate si svolgeranno con la cena accompagnata dal racconto della storia dei piatti, della loro origine e di come sono stati realizzati.Il menu prevede: Pomodorini ciliegini ripieni di riso, cubotti di pappa al pomodoro, spezzatino con le patate, trippa alla fiorentina, dolce.

Info utili: Biglietti: Adulti: 35 €; Bambini (6-18 anni): 15 €; Iscritti FAI, studenti e residenti: 25 €; tel. 0577.941419 – faicampatelli@fondoambiente.it – www.torrecampatelli.it