Home Cultura Arte per tutti. Al via la Card del Fiorentino, l’assessore Sacchi: «E’...

Arte per tutti. Al via la Card del Fiorentino, l’assessore Sacchi: «E’ un passaporto culturale»

274
0
SHARE
L'assessore alal cultura Tommaso Sacchi con la giovane atleta Larissa Iapichino

Al via oggi le vendite della Card del Fiorentino, la speciale tessera che al prezzo di dieci euro consente ingressi illimitati e tre visite guidate (a cura di MUS.E, su prenotazione) nei Musei Civici Fiorentini a tutti i residenti dell’Area Metropolitana. A presentare l’iniziativa l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, che ha invitato per l’occasione la giovane e premiata atleta Larissa Iapichino in qualità di ambasciatrice della bellezza di Firenze nel mondo. In poche ore sono già state vendute diverse centinaia di Card.

L’assessore Sacchi: «Per i fiorentini un passaporto culturale» «Si tratta di un progetto al quale ho lavorato fin dal primo giorno come assessore – sottolinea l’assessore Sacchi –, sono certo che avrà un grande successo e che, partito ora in via sperimentale, sarà mantenuto anche nei prossimi anni. La Card servirà ad avvicinare i fiorentini ai loro musei, un ‘passaporto culturale’ con il quale tutti i cittadini potranno riallacciare un rapporto con il patrimonio artistico conservato nei nostri luoghi civici di cultura».

La Card permette l’accesso a: Museo di Palazzo Vecchio (inclusi: Scavi del Teatro Romano, Torre e Camminamento di ronda, mostra “Gli Arazzi Medicei nella Sala dei Duecento”), Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci, Fondazione Salvatore Romano, Santa Maria Novella (accesso da piazza Stazione 4, dove al momento è visibile la mostra “Leonardo e la Botanica”), Memoriale di Auschwitz, Museo del Bigallo, Museo del Ciclismo Gino Bartali, Forte di Belvedere, Torre San Niccolò, Torre della Zecca, Porta Romana e Baluardo San Giorgio, Porta San Frediano. La Card è acquistabile presso la biglietteria di Palazzo Vecchio, del Museo Novecento e della Cappella Brancacci.