Home Cronaca Auto pirata travolge pedone, muore minorenne nel Senese

Auto pirata travolge pedone, muore minorenne nel Senese

603
0
SHARE

Un ragazzo di diciassette anni è morto ieri sera dopo essere stato investito da un auto pirata che poi non si è fermata. E’ successo a Sovicille (Siena) in località Ampugnano dove il giovane, che camminava sul ciglio della strada provinciale 73 scarsamente illuminata, è rimasto ucciso da un’auto che, secondo una prima ricostruzione, lo avrebbe urtato e non si è fermata a prestare soccorso. A chiamare i soccorsi alcuni passanti che hanno trovato la borsa del ragazzo, residente a Sovicille, a bordo strada. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i soccorritori del 118 che hanno provato inutilmente a rianimarlo. Trasportato all’ospedale Le Scotte di Siena è deceduto. I carabinieri, che indagano sull’accaduto e stanno sentendo alcuni testimoni per capire l’esatta dinamica dell’incidente, coordinano le ricerche dell’auto e del suo conducente.

Sono proseguite per tutta la notte e sono ancora in corso le ricerche del pirata della strada che la notte scorsa ha travolto e ucciso sul ciglio della provinciale 73 in località Ampugnano, Arturo Pratelli, un giovane di diciassette anni residente a Sovicille (Siena). Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Siro De Flammineis, si sono indirizzate da subito sulle telecamere di videosorveglianza presenti in zona i cui filmati sono stai immediatamente acquisiti mentre i carabinieri ne cercano altre e hanno sentito diversi testimoni. Al momento gli inquirenti sono al lavoro su alcuni indizi definiti ‘interessanti’. Sul luogo dell’incidente sono stati rinvenuti alcuni frammenti di vetro che potrebbero appartenere all’auto che ha investito il ragazzo. Arturo Pratelli era molto conosciuto a Siena, frequentava il liceo scientifico ‘Galilei’, era tifoso della Robur tra i fondatori dei supporter organizzati ‘Boys’, contradaiolo dell’Aquila e calciatore della juniores del Gsd Berardenga.

Le ricerche si starebbero concentrando su di un camion di colore bianco. È quanto si apprende dalle indagini sulla morte di Arturo Pratelli, il giovane diciassettenne travolto e ucciso la notte scorsa alle porte di Siena. Il ragazzo era appena sceso dal pullman che lo aveva riportato a casa dopo gli allentamenti di calcio. La sua abitazione si trova a poche decine di metri dal luogo in cui, all’improvviso, è stato travolto. L’impatto mortale sarebbe stato tra lo specchietto del mezzo e la mascella del giovane che è stato sbalzato nel terreno adiacente alla carreggiata. Al momento prosegue l’attività dei carabinieri che stanno incrociando e visionando i filmati acquisiti dalle telecamere di videosorveglianza.