Home Cronaca Ciak si gira. Fiction e film, la Toscana set ideale da “I...

Ciak si gira. Fiction e film, la Toscana set ideale da “I Medici” a “Leonardo”

2050
0
SHARE

Da “I Medici” alle pellicole dedicate a Leonardo e Michelangelo. La Toscana si conferma set ideale per girare film e serie tv italiane e straniere. All’Argentario (Grosseto) il regista Paolo Sorrentino gira questo mese, dopo il set romano, il suo nuovo film “Loro2, sull’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, interpretato da Toni Servillo. Una villa privata a Orbetello (Grosseto) e l’Argentario Golf Hotel Resort di Porto Ercole sono le location dove verrà ricostruita Villa Certosa in Sardegna. Grande attesa poi per il set della seconda stagione della fiction, prodotta per Rai da Lux Vide, I Medici. The Masters of Florence, in tutto otto puntate, con location a Montepulciano, Pienza, San Gimignano e Volterra. Otto le puntate per una regia in tandem: le prime quattro saranno dirette da Jon Cassar, conosciuto, per le serie tv 24 The Kennedys. Nel cast, tutto nuovo, anche Sean Bean nei panni di Jacopo Pazzi, Raoul Bova, Alessandra Mastronardi e Aurora Ruffino. Due le produzioni su Michelangelo. Set nelle cave di Carrara per il film “Il peccato”. Una visione che Andrej Končalovskij dedica al Buonarroti. Iniziate il 28 agosto, le riprese si protrarranno per 14 settimane. Michelangelo sarà interpretato da Alberto Testone, mentre Umberto Orsini sarà il Marchese di Malaspina e Massimo De Francovich vestirà i panni di Papa Giulio II. Le riprese si svolgeranno anche in Lazio, al Monte Altissimo (cave Henraux) e poi a Firenze, Arezzo, Montepulciano, Bagno a Ripoli, Pienza, Monte San Savino, Tarquinia, Caprarola, e Roma. In corso poi le riprese del docu-film “Michelangelo Infinito”, di Emanuele Imbucci, produzione Sky Arte con Magnitudo Film, in sala nel 2018 per poi approdare in tv. A interpretare il grande scultore Enrico Lo Verso mentre Ivano Marescotti sarà Giorgio Vasari. Le riprese, già avviate per la parte fiorentina alla fine di luglio (piazza della Signoria, Galleria dell’Accademia, Museo del Bargello, Cappelle Medicee, Casa Buonarroti) si stanno svolgendo a Carrara, alla cava del Bacino del Torano. In arrivo poi in Toscana le riprese del documentario “Il ritratto di Leonardo”, di Luca Trovellesi, prodotto da Sydonia Production, in co-produzione con la Francia per il canale Arte France, distribuita da Zed: le riprese sono previste a Firenze l’11 settembre, in particolare agli Uffizi, mentre il 12 e 13 settembre si sposteranno a Vinci, alla Biblioteca e al Museo delle cittadina. Si sono invece appena concluse le riprese di “Quanto basta”, il nuovo film di Francesco Falaschi: location la Tenuta di Dolciano, nel comune di Chiusi.

Il cinema asiatico innamorato della Toscana Anche il cinema asiatico continua a prediligere la Toscana, per realizzare film sentimentali. La casa di produzione lucchese Odu Movies, porta stavolta il film “Inspector Notty K”, prodotto da Jeetz Filmworks Pvt Ltd, che coinvolge India e Bangladesh. Ad ospitare le riprese per pochissimi giorni tra fine agosto e primi di settembre sono state Montepulciano, Siena, Pienza e Volterra. Ad essere raccontate da film documentari saranno poi due realtà toscane molto distanti tra loro: in lavorazione a settembre il documentario “Stones in Lucca”, di Cristina Puccinelli, che mette in luce le dinamiche che si innescano nella cittadina toscana per l’arrivo dei Rolling Stones, con riprese oltre che a Lucca a Pisa, Livorno, Grosseto, Firenze; c’è poi “Progetto Gorgona”, per la regia di Antonio Tibaldi, doc che racconta uno spaccato della vita quotidiana, che sarà girato sull’Isola di Gorgona dall’8 al 19 settembre.