Home Cultura Lucca Summer Festival. Al via con i Take That, chiude Sting. Sold...

Lucca Summer Festival. Al via con i Take That, chiude Sting. Sold out per Mark Knopfler e Elton John

261
0
SHARE

Conto alla rovescia per l’inizio del Lucca Summer Festival numero 22: si parte, infatti, il 28 giugno con i Take That che si esibiranno sul palco di piazza Napoleone. E l’avvicinarsi dell’avvio della manifestazione è stata l’occasione per la presentazione ufficiale del cartellone, avvenuta questa mattina a Palazzo Orsetti, alla presenza, oltre che del promoter del Lucca Summer Festival, Mimmo D’Alessandro e del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, dell’assessore alla Cultura, Stefano Ragghianti, il direttore territoriale di Banco Bpm, Adelmo Lelli, il direttore di Confcommercio, Rodolfo Pasquini e Leila Pruneti di Toscana Promozione. Assente di persona, ma presente in video, invece, Alan Friedman, presidente onorario del Lucca Summer Festival.

Positiva ricaduta economica e turistica non solo per Lucca Proprio Friedman ha sottolineato come quella che sta per iniziare sia una bellissima stagione per la manifestazione lucchese e come sia importante fare sistema per promuovere il Summer in modo che sia sempre più efficace la sua ricaduta positiva – anche dal punto di vista economico – sul territorio. E, come fa presente Leila Pruneti di Toscana Promozione: «Quella di Lucca è una delle manifestazioni promosse dalla Regione proprio per far conoscere Lucca e la Toscana nel resto del mondo».

Un momento della conferenza stampa

Le polemiche che non mancano mai – Come ogni anno, anche in questa occasione non mancano le polemiche tra chi vorrebbe una Lucca sempre più ‘dormiente’ e chi, invece, intende promuovere la città, facendola conoscere attraverso la sua proposta culturale. In particolare, sotto accusa sono i concerti sotto le Mura, ‘rei’ di sciupare l’erba del prato degli spalti. Il sindaco Tambellini rassicura, però, che sono allo studio del Comune alcune soluzioni, finalizzate proprio a ridurre al minimo l’impatto sulla città e, nel caso specifico, parla della possibilità di un manto erboso naturale rimovibile, che, però, necessita di un sistema di irrigazione. «D’altronde – spiega D’Alessandro – abbiamo dato vita al concerto dei Rolling Stones senza che ci fossero incidenti e, grazie a quell’esperienza, abbiamo calibrato l’organizzazione in modo da ridurre ancor più i disagi che i lucchesi devono subire in occasione dei concerti e, quest’anno, in occasione dei concerti all’ex Campo Balilla, ad esempio, viale Europa non sarà chiuso».

La capienza delle location, biglietti venduti e sold out Sono già stati venduti oltre 100mila biglietti per i 17 concerti in programma. Ad essere già sold out è quello di Mark Knopfler, in programma il 13 luglio, ma anche quello di Elton John – che si svolgerà proprio sotto le Mura il 7 luglio – è praticamente al completo e sono rimasti pochissimi biglietti a disposizione. Tra l’altro, è stato proprio Elton John a chiedere di esibirsi sugli spalti invece che in piazza Napoleone per quello che sarà uno delle sue ultime apparizioni live per il ‘Farewell Tour’, dove D’Alessandro si lascia scappare saranno presenti numerosi ‘amici vip’ dell’artista inglese, ma mantiene il massimo riserbo sui possibili nomi degli ospiti. Le location del Summer, quindi, sono due: gli spalti delle Mura, all’altezza dell’ex Campo Balilla, dove troveranno posto 20mila spettatori – posti prevalentemente a sedere – e dove si esibiranno Ennio Morricone (29 giugno) e, appunto, Elton John. Tre le opzioni, invece, per il main stage, che si trova in piazza Napoleone: una piazza con solo posti a sedere e che avrà una capienza massima di 5mila 25 posti; una piazza con un pubblico in piedi che può al massimo contenere 12mila spettatori e, infine, una sistemazione ‘mista’, a sedere e in piedi, che prevede 9mila posti.

Il cartellone 2019 «Quello di quest’anno è un cartellone che tiene conto di tutti i gusti musicali, di tutte le tendenze e di tutti i generi»: non ha dubbi Mimmo D’Alessandro sulla qualità della proposta 2019 del Lucca Summer Festival che vedrà sfilare a Lucca dalla storia della musica, fino alle più recenti tendenze indie e rap italiane. Si parte il 28 giugno con i Take That che festeggiano i loro 30 anni di carriera con il ‘Greatest Hits live 2019’ che li vede eseguire sui più importanti palchi d’Europa i loro più grandi successi. Il giorno successivo, il 29 giugno, la manifestazione si sposta fuori le Mura per il concerto di Ennio Morricone, ‘The Final Concerts’ per quello che sarà l’ultimo concerto del Maestro, dopo quelli di Caracalla e quello di Mantova. «Ci sarà un altro concerto – spiega D’Alessandro – all’Arena di Verona, ma sarà realizzato per la televisione». Il 30 giugno protagonista sul palco di piazza Napoleone è la musica d’autore italiana: dopo l’apertura della serata, affidata alla voce di Noemi, arriverà, infatti, Francesco De Gregori, accompagnato da una grande orchestra per presentare i suoi storici successi in un contesto sinfonico. Piccola pausa, per riprendere qualche giorno dopo con un atteso ritorno, quello dei Toto che saranno a Lucca il 5 luglio: la curiosità di questo concerto che vede la storica band americana riproporre i successi che li hanno fatti conoscere in tutto il mondo, è che il concerto è aperto dalla formazione Zfg, band dei ‘figli d’arte’, formata da Trev Lukather e Sam Porcaro, figli dei membri storici dei Toto, a cui si uniscono  Josh Devine degli One Direction e il cantante Jules Galli. Sabato 6 luglio è invece la volta dell’indie italiano di Calcutta, reduce del successo del suo album ‘Evergreen’ e dai sold out fatti registrare dal suo tour, propone la sua musica che sta facendo scuola in ambito indie. Si torna fuori dalle Mura per il concerto di sir Elton John, domenica 7 luglio. Questa sarà la settima volta dell’artista inglese a Lucca, che non ha voluto mancare di inserire Lucca nel suo ‘Farewell Tour’. Una serata a tutto rap, trap e hip hop quella in programma il 9 luglio: il primo a esibirsi è il ‘re’ della trap argentina Khea, poi, il palco di piazza Napoleone ospiterà dapprima il vincitore di X Factor, Anastasio e, a seguire, il ritorno a Lucca di Mackelmore, che già lo scorso anno si è esibito al Summer. Il ritorno agli Anni Ottanta vede la sua celebrazione nella serata del 10 luglio con il concerto dei Tears for Fears, mentre il 12 luglio la piazza lucchese ospiterà i New Order e gli Elbow per una serata ‘double bill’ in esclusiva nazionale, che presenta due tipi di musica abbastanza diversi, ma che rappresentano due perle, i New Order – band nata sulle ceneri dei Joy Division – per il grande apporto dato all’elettronica e gli Elbow per la loro proposta alternative sempre di grandissima classe. Il 13 luglio, invece, è la volta di Mark Knopfler: l’ex leader dei Dire Straits torna a Lucca per la quarta volta con uno spettacolo nel quale presenta il suo nuovo album ‘Down the Road Wherever’, ma quando riproporrà anche i suoi succcessi di sempre. Qualche giorno di pausa e il 16 luglio arriva Eros Ramazzotti con il suo ‘Vita ce n’è tour’: dopo oltre 60 show, prosegue il tour mondiale dell’artista romano che porta live i suoi più importanti successi nei suoi oltre 30 anni di carriera. Una serata tutta al femminile quella del 18 luglio, quando protagoniste saranno Giorgia e Janelle Monàe, rivelazione del pop internazionale, mentre il 19 luglio sarà ancora la musica più giovane a essere protagonista con un’altra serata ‘double bill’ che vede protagonisti i Maneskin e il rapper Salmo, reduce dai grandi successi invernali, quando ha portato in tour il suo ultimo album ‘Playlist’. Esclusiva italiana, sabato 20 luglio, per la formazione The Good, The Bad & The Queen, moniker sotto il quale si cela il supergruppo formato dal frontman dei Blur e dei Gorillaz, Damon Albarn, il bassista dei Clash, Paul Simonon, il chitarrista dei Verve, Simon Tong e il batterista nigeriano Tony Allen: la formazione, a novembre dello scorso anno, ha pubblicato ‘Merrie Land’, prodotto da Tony Visconti e proprio questo raffinatissimo album sarà il grande protagonista della serata lucchese. Ancora rap e trap il 26 luglio con due nomi molto amati dai giovanissimi: Gemitaiz e Madman, mentre il giorno successivo, il 27 luglio, il palco di piazza Napoleone ospiterà l’unica data italiana degli Scorpions, band che ha scritto la storia dell’hard rock. Il cartellone 2019 chiude con una grandissima presenza, molto attesa sul palco lucchese: il 29 luglio sarà infatti Sting il protagonista della serata finale di questa 22esima edizione del Lucca Summer Festival. Questa è la prima volta di Sting a Lucca, dove presenterà i suoi più importanti successi sia con i Police che della sua carriera solisti, raccolti nell’album ‘My Songs’, appena uscito.