Home Cultura Museo per tutti. Agli Innocenti strumenti e percorsi di visita dedicati alle...

Museo per tutti. Agli Innocenti strumenti e percorsi di visita dedicati alle persone con disabilità intellettiva

311
0
SHARE

Una guida facilitata, percorsi di visita ad hoc, strumenti specifici: il Museo degli Innocenti aderisce al progetto “Museo per tutti” per accogliere persone con disabilità intellettiva offrendo attività, materiali e visite guidate che consentono di familiarizzare con i luoghi che conservano le opere d’arte e i documenti del passato e del presente della più antica istituzione pubblica italiana dedicata all’accoglienza dei bambini.

Il progetto “Museo per tutti” è ideato e realizzato dall’associazione L’Abilità onlus in stretta collaborazione con la Fondazione De Agostini con l’obiettivo di garantire la fruizione dei musei anche alle persone con disabilità intellettiva e l’Istituto degli Innocenti, che porta avanti da sei secoli il suo impegno nel solco dell’accoglienza e della bellezza, lo ha fatto proprio. “Museo per tutti” è un progetto di inclusione sociale che rispetta il principio della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, secondo cui è riconosciuto a queste persone il diritto a prendere parte alla vita culturale assieme agli altri aprendo ad concetto di “museo di partecipazione”, dove il pubblico è protagonista attivo della sua visita. Il museo si mette così al servizio dei suoi visitatori e promuove la diversità culturale affinché arte e bellezza siano davvero accessibili a tutti. Per questo tipo di pubblico, il progetto mette a disposizione una guida cartacea, disponibile in biglietteria e scaricabile gratuitamente anche dal sito del Museo degli Innocenti, percorsi di visita ad hoc, strumenti specifici che consentono di familiarizzare con i luoghi che conservano le opere d’arte e i documenti del passato e del presente della più antica istituzione pubblica italiana dedicata all’accoglienza dei bambini. Oltre al Museo degli Innocenti, Museo per tutti è attivo al Museo Archeologico San Lorenzo a Cremona; al Castello De Albertis a Genova; alla Reggia di Venaria a Torino; alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma; al Museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino (Firenze) e al Palazzo Altemps-Museo Nazionale Romano a Roma.