Home Cultura Nel segno di Boccaccio. Dall’Italia e dall’estero oltre 220 “Racconti isolati” per...

Nel segno di Boccaccio. Dall’Italia e dall’estero oltre 220 “Racconti isolati” per descrivere il lockdown

129
0
SHARE

Testi brevi, novelle contemporanee ispirate al periodo del lockdown, alla pandemia, o comunque nati in quel periodo, con lo scopo di raccontare le emozioni di quel momento, ma anche di esorcizzare la paura e rinascere, tornare a nuova vita. Sono i “Racconti isolati” arrivati dall’Italia e dall’estero (222 i testi arrivati) che è possibile leggere e votare online fino al 12 ottobre sul sito dedicato www.raccontiisolati.comune.certaldo.fi.it I racconti, che vengono valutati in parallelo proprio in questi giorni da una giuria composta da Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, Associazione Letteraria Boccaccio, Associazione Polis L’Oranona Teatro, nascono con l’obiettivo di raccontare le emozioni di quel momento di isolamento, ma anche di esorcizzare la paura e rinascere, tornare a nuova vita.

Rinascita della civiltà dopo la peste Una sfida, quella lanciata dal Comune di Certaldo e promossa in collaborazione con il Touring Club Italiano, che rievoca e attualizza lo spirito del Decameron: una raccolta di novelle che descrivendo l’umanità possa ispirare la rinascita della civiltà dopo la peste. Visto il successo riscontrato da questo appello alla scrittura, il Comune di Certaldo, grazie alla collaborazione e generosità delle associazioni e le strutture ricettive e di ristorazione del territorio, è riuscito a mettere in palio ben tre soggiorni a Certaldo, corredati di esperienze culturali ed enogastronomiche.

I tre premi, che andranno al racconto più votato, al miglior racconto scelto dalla giuria, a quello che avrà ottenuto i consensi più ampi da parte della giuria e del pubblico, prevedono ciascuno il pernottamento in Certaldo Alto persone offerto da Locanda Linando II e Associazione per gli scambi Interculturali. Poi, i tre premiati, avranno alcune tra queste esperienze che saranno loro offerte: corso di cucina organizzata da “Cucina Giuseppina – Italian Cooking Show”; cena tipica nel ristorante L’Antica Fonte di Certaldo Alto; visita guidata di Palazzo Pretorio offerta dalla guide turistiche certaldesi e Associazione Pro Loco; pubblicazioni offerte dal Touring Club Italiano e dall’Ente nazionale Boccaccio; la partecipazione all’evento “A cena da Messer Giovanni” organizzata da Associazione Elitropia; una lettura dal vivo di una novella del Decameron offerta da L’Oranona Teatro. Il Comune di Certaldo oltre ad organizzare il tutto offrirà anche l’ingresso gratuito nei musei a tutti i partecipanti al contest.