Home Cronaca Scacco ai furbetti dei rifiuti. In aumento le sanzioni per errati conferimenti,...

Scacco ai furbetti dei rifiuti. In aumento le sanzioni per errati conferimenti, multe fino a 1200 euro

240
0
SHARE

In aumento a Grosseto le multe in materia di rifiuti con un agente della Polizia municipale di Grosseto, in molti casi due, dedicato a sanzionare chi sbaglia. Ad annunciare i dati è l’amministrazione comunale in una nota.

I numeri Da maggio ad oggi (dato aggiornato al 30 ottobre) le multe da 50 euro sono state 41, per un totale di 2.050 euro. Sono state 24 quelle da 600 euro (14.400 euro), mentre 2 sono quelle da 1.200 euro (2.400 euro). Nel complesso quindi i verbali sono stati 67 per un totale di quasi 20mila euro entrati nelle casse comunali. I dati, rispetto allo stesso periodo del 2017 segnano un +415% e +86% rispetto 2018, segno che l’attività si sta intensificando, con un agente della Polizia municipale a disposizione tutti i giorni per sanzionare i cittadini, immortalati dalle telecamere nascoste posizionate in vari punti nella città a rotazione, che non rispettano le regole in materia ambientale e di decoro.

Le sanzioni Nel dettaglio: cinquanta euro è la sanzione prevista per errato conferimento dei rifiuti, seicento euro per l’abbandono di rifiuti non pericolosi sia in area servita sia non servita e 1.200 euro per l’abbandono dei rifiuti pericolosi.

«Abbiamo a cuore il decoro urbano e la tutela dell’ambiente» «Un agente della Polizia municipale si dedica con costanza a questo tipo di attività visionando le immagini delle telecamere e procedendo con le sanzioni – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Pm Fausto Turbanti – in linea con l’obiettivo di scoraggiare i comportamenti scorretti e gli atteggiamenti che danneggiano il decoro della nostra città. Questa Amministrazione comunale ha a cuore il decoro urbano e la tutela dell’ambiente troppo spesso assistiamo a comportamenti irregolari che vanno a scapito di chi invece rispetta le regole, aspettandosi giustamente di vedere una città pulita e vivibile. A questo proposito ringraziamo anche i cittadini che ci segnalano i comportamenti scorretti» concludono.