Home Cultura Valorizzazione e promozione. Via Romea Sanese, otto Comuni insieme per la riscoperta...

Valorizzazione e promozione. Via Romea Sanese, otto Comuni insieme per la riscoperta dell’antico cammino medievale

328
0
SHARE

Un antico cammino nato nel Medioevo come collegamento tra Firenze e Siena attraverso il Chianti ricalcando l’itinerario etrusco di crinale con un percorso di circa 78 km immersi quasi completamente nella natura, fra sentieri e strade bianche rese nuovamente fruibili dal lavoro di istituzioni e volontari. E’ la Via Romea Sanese, tornata all’attenzione di otto Comuni – Firenze, Impruneta, San Casciano, Barberino – Tavarnelle, Castelnuovo Berardenga, Monteriggioni, Siena e Castellina in Chianti, nel ruolo di capofila – che hanno sottoscritto nei giorni scorsi una convenzione per l’esercizio associato della promozione, comunicazione turistica, manutenzione ordinaria e straordinaria e monitoraggio dell’itinerario, puntando a rendere la Via Romea Sanese un nuovo volano di sviluppo e promozione dei territori interessati.

Il sindaco Bonechi: «Promozione sinergica e coordinata dei territori» «L’amministrazione comunale di Castellina in Chianti – afferma il sindaco, Marcello Bonechi – è impegnata dal 2006 nella valorizzazione della Via Romea Sanese che attraversa anche il nostro territorio ed è onorata di essere capofila di un nuovo progetto che punta alla promozione di questo cammino. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione con il Gruppo Archeologico Salingolpe di Castellina in Chianti e al Gruppo escursionistico Camminando a Quercegrossa, abbiamo potuto ripulire il nostro tratto, posizionare la segnaletica turistica di riferimento e organizzare alcune passeggiate per riscoprire un pezzo importante della storia locale. Adesso, insieme agli altri Comuni che hanno sottoscritto la convenzione, potremo unire le forze e razionalizzare le risorse per una promozione sinergica e coordinata dei territori toccati dalla Via Romea Sanese».

Il documento «La convenzione – spiega Giuseppe Stiaccini, consigliere comunale di Castellina in Chianti con delega alla Via Romea e alla sentieristica che ha curato la stesura del documento coordinando gli altri Comuni coinvolti – avrà una durata di cinque anni e si pone l’obiettivo primario di favorire la progettazione esecutiva della Via Romea Sanese definendo anche la sua gestione, promozione e manutenzione. Il Comune di Castellina in Chianti, in quanto capofila, avrà tra i suoi compiti anche il collegamento con la piattaforma informatica regionale per favorire una promozione coordinata; la programmazione e il monitoraggio delle strategie dei territori interessati, avvalendosi dell’Osservatorio Turistico di Destinazione del Chianti e degli Osservatori Turistici di Destinazione di competenza dei singoli comuni associati, e la gestione delle risorse finanziarie destinate al progetto. Un impegno che porteremo avanti per far conoscere sempre di più un pezzo significativo del ricco e variegato patrimonio storico e culturale toccato dall’antico cammino».