Home Cronaca Auspicio e monito. Il sindaco di Firenze: «Spero a Natale negozi aperti...

Auspicio e monito. Il sindaco di Firenze: «Spero a Natale negozi aperti ma niente feste»

164
0
SHARE
Foto agenziaimpress.it

«A Firenze faremo di tutto ora per applicare al meglio le regole, in modo da poter sperare di uscire dalla zona rossa nella prima metà di dicembre. Se questo sarà possibile potremo già avere le attività commerciali che riaprono nella loro totalità: spero di vedere i negozi tutti aperti, con uno shopping però molto moderato, rispettoso di regole di distanza e mascherine. Ai miei cittadini rivolgo l’appello di comprare fiorentino, nelle nostre botteghe». Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, ospite di ‘Buongiorno’ su SkyTg24.

Il sindaco: «A Natale niente feste, cenoni e assembramenti» Il primo cittadino ha precisato che «non possiamo ripetere l’errore di questa estate: «un Natale normale vorrebbe dire tornare di nuovo con un’altra ondata di contagi, anche se stanno per arrivare i vaccini. A Natale niente feste, niente cenoni, niente occasioni di assembramento o raggruppamento anche in luoghi privati perché questo potrebbe essere devastante e vanificare tutto lo sforzo che stiamo facendo ora».

Indice Rt a 1,5 «Come Rt – ha poi spiegato il primo cittadino di Firenze – siamo partiti da 1,8, adesso stiamo andando verso 1,5, sappiamo che questo era il limite che ci faceva passare dall’arancione al rosso. Nelle ultime 24 ore in Toscana abbiamo 2207 nuovi positivi, 594 nell’area fiorentina: siamo un po’ saliti rispetto a ieri, non possiamo dire che la curva si stia abbassando ma c’è una tendenza a una lieve diminuzione. Se stabilizzeremo il dato dell’Rt sotto l’1,5 per un periodo consolidato – ha aggiunto – allora potremo uscire dalla zona rossa».