Home Cronaca Cadla-2G, firmato il passaggio di 15 punti vendita a Conad Tirreno- Astrea

Cadla-2G, firmato il passaggio di 15 punti vendita a Conad Tirreno- Astrea

714
0
SHARE

protesta-cadla1«E’ stata dura ma, alla fine, abbiamo portato a casa il risultato che volevamo – ha  dichiarato Claudio Bianconi di CGIL  Arezzo -, Astrea assume l’intero personale, resta la retribuzione attuale comprensiva di contrattazione aziendale, ed è stato questo uno degli ostacoli di maggiore difficoltà». E’ terminato  ieri a tarda sera l’incontro nella sede toscana di Confcommercio a Firenze tra uno dei proprietari di Cadla Claudio Giannetti, il presidente della società ex-Konz Marsili, Catiuscia Fei di Confcommercio con i rappresentanti sindacali Cadla- 2G  Claudio Bianconi e Marco Bendoni, insieme ai rappresentanti sindacali dei singoli punti vendita arrivati anche da Viterbo  e i vertici aziendali Conad Tirreno. Dopo settimane di attesa, finalmente una buona notizia: è stato sottoscritto un accordo per il passaggio dei dipendenti dei primi 15 punti vendita  2G ad Astrea Srl, azienda collegata al marchio Conad.

La soddisfazione dei sindacati «Siamo soddisfatti – ha sottolineato Bianconi – è stato un incontro particolarmente lungo e difficile ma, cadla3alla fine, siamo riusciti nel nostro intento. I circa 250 dipendenti, impiegati nei 15 store di 2G, verranno inglobati dalla nuova azienda. Non solo. Ci è stata data garanzia anche per quanto riguarda le condizioni di impiego. Ognuno manterrà i propri scatti di anzianità e le stesse modalità contrattuali acquisite in passato. Appena verrà ufficialmente siglato l’accordo, tutti i lavoratori di questi punti vendita saranno inseriti nel nuovo posto di lavoro».

Ritorno al lavoro a settembre L’atto formale di passaggio è fissato con Conad per il 22 agosto, ed entro settembre  tutti i dipendenti dei quindici punti vendita torneranno gradualmente al lavoro. Una decisione che riguarda 7 punti vendita del territorio aretino: tre in città, uno a Castiglion Fiorentino, uno a Cortona, uno a Montevarchi e l’altro a San Giovanni Valdarno. 

cadla_arezzoIl nodo Conad Umbria Meno rassicurante la trattativa con Conad Umbria, partita con un bouquet accreditato di  10 negozi, poi ridottosi a 8, pare che ad oggi il gruppo umbro sia  intenzionato ad acquisirne soltanto 6, con la consueta formula dell’affitto di ramo d’azienda. In compenso, però, sulla base di indiscrezioni circolate ieri sera tra le sale di Confcommercio, sembrerebbe che il colosso di Conad Tirreno potrebbe essere interessato ad acquisire in poco tempo un altro pacchetto di negozi del gruppo 2G, se non addirittura tutti i punti vendita dei fratelli Giannetti.

Magazzino Cadla in attea di un compratore Niente buone notizie per il magazzino Cadla invece, che con i suoi 197 dipendenti e oltre 300 fornitori,  attende con ansia un compratore che possa salvarne le sorti. «Noi ci rimetteremo subito al lavoro – spiega ancora Bianconi  – non perderemo tempo e ci occuperemo subito anche di questa situazione».