Home Cronaca Coronavirus. L’allarme di Confindustria Firenze, «Pioggia di cancellazioni in hotel»

Coronavirus. L’allarme di Confindustria Firenze, «Pioggia di cancellazioni in hotel»

256
0
SHARE

A maggio sono state cancellate le prenotazioni del 99% degli hotel della città metropolitana di Firenze, a giugno il 91%, e a luglio il 77%. E’ quanto rileva il centro studi di Confindustria Firenze, secondo cui il 49% delle strutture prevede di riaprire a settembre, il 21% a giugno, il 18% fra luglio e agosto e un 12% circa dopo settembre.

Rimborso in denaro o voucher Circa il 56% dei clienti che hanno effettuato le cancellazioni sono stati rimborsati in denaro, mentre gli altri hanno accettato un voucher per una riprogrammazione del soggiorno. Il 42% delle strutture prevede a breve di richiedere un finanziamento, e il 30% lo ha già richiesto. L’82% di chi ha chiesto un finanziamento in base al Dl Liquidità è ancora in attesa di una valutazione della domanda. Per i dipendenti del 67% delle imprese intervistate la Cig non è ancora stata erogata dall’Inps, e per il restante 33% è stata anticipata dall’azienda.

Il presidente Carniani: «Prevedo situazione drammatica» «Prevedo che la situazione sociale, oltre a quella economica, sarà drammatica già dalle prossime settimane», sostiene Giancarlo Carniani, presidente della sezione Industria alberghiera di Confindustria Firenze