Home Cronaca Fiorentina, è notte fonda. Seconda sconfitta di fila per i viola, i...

Fiorentina, è notte fonda. Seconda sconfitta di fila per i viola, i tifosi contestano la squadra

99
0
SHARE

La Fiorentina rimedia la sua seconda sconfitta consecutiva venendo battuta per uno a zero a Verona dalla squadra gialloblu locale con rete messa a segno dall’ex Di Carmine. Una prestazione pessima da tutti i punti di vista per Badelj e compagni, con le assenze, tante ed importanti, come Castrovilli e Pulgar, con la frattura allo zigomo di Pezzella rimediata già al 1’, che raccontano molto ma non possono giustificare una gara che i viola hanno giocato male in ogni zona del campo. Non hanno funzionato le scelte di Cristoforo utilizzato come regista, la rinuncia a Lirola, e soprattutto il mancato utilizzo di Federico Chiesa che Vincenzo Montella ha raccontato nel post gara non essere libero mentalmente.

Il tecnico Montella: «Faremo di tutto per invertire la nostra tendenza» «A livello tecnico abbiamo fatto una partita di buon livello, c’è stato impegno e discreta volontà -ha raccontato a fine gara l’allenatore gigliato-. Mi aspettavo di piu’ a livello tecnico e siamo mancati in precisione e determinazione in alcuni momenti della partita. La squadra ha dato tutto quello che poteva dare con tutte le attenuanti del caso. Eravamo e siamo in difficolta’ ne dobbiamo uscire insieme. Faccio i complimenti a Cristoforo e Benassi per quello che hanno fatto visto che non giocavano da tempo. Vlahovic? Si è dato da fare, si è impegnato, ha dato una mano alla squadra ed è un giocatore che sta crescendo. Ha avuto qualche opportunita’, così come Ribery ma è mancata la precisione. I fischi dei tifosi a fine partita? Li comprendo perché quando inciti la squadra tutta la partita è giusto palesare il malcontento con civiltà – ha concluso Montella -. Faremo di tutto per invertire la nostra tendenza. Abbiamo fatto sette-otto partite di altissimo livello, la classifica ci penalizza in virtu’ delle ultime due sconfitte, adesso è un momento particolare, ne rifletteremo insieme alla società per porre rimedio a questo periodo negativo».

La contestazione dei tifosi Da segnalare come al triplice fischio finale di Verona-Fiorentina i circa quattromila sostenitori gigliati giunti al ‘Bentegodi’ hanno sonoramente contestato la squadra viola, respingendo a male parole il saluto della rosa guidata da Montella che voleva rendere ‘omaggio’ ai propri sostenitori. Tornando all’infortunio di German Pezzella sono arrivate dai primi accertamenti sul capitano viola pessime notizie. «La Fiorentina comunica che il calciatore German Pezzella è stato costretto ad abbandonare il campo per uno scontro di gioco in cui ha riportato una frattura zigomatico-orbito-mascellare destra, già sede di pregressa lesione nel maggio scorso-recita un comunicato apparso sul sito ufficiale gigliato-. Il calciatore è già stato sottoposto ad accertamenti radiologici e nei prossimi giorni effettuerà nuovo trattamento chirurgico per ridurre la frattura». Insomma per il difensore centrale argentino si profilano tempi lunghissimi di recupero.