Home Cronaca Sciopero lampo alla AnsaldoBreda. C’è l’accordo per la bonifica dall’amianto

Sciopero lampo alla AnsaldoBreda. C’è l’accordo per la bonifica dall’amianto

289
0
SHARE

ansaldobredaSospeso lo sciopero ad oltranza dichiarato dai sindacati dell’AnsaldoBreda di Pistoia. Nella notte è stato raggiunto un accordo per la messa in sicurezza dello stabilimento. L’intesa, approvata al termine dell’incontro tra direzione aziendale, segreterie provinciali di Fim, Fiom, Uilm e Ugl, da Rsu e Rls, alla presenza del sindaco di Pistoia e del dipartimento della prevenzione della Asl 3, prevede sia l’attivazione delle azioni necessarie per la salvaguardia dei lavoratori, quindi la bonifica dei locali, sia il conseguimento dell’obiettivo di produttività e degli impegni contrattuali assunti dall’azienda stessa.

L’intesa con i sindacati Le attività di trasferimento del magazzino e di pulizia dall’amianto delle aree interessate inizieranno presumibilmente il 28 luglio e dovranno terminare entro il 18 agosto, data in cui e’ prevista la ripresa totale dell’attività lavorativa. In corso d’opera, Rsu e Rls verranno costantemente informate su come procederanno gli interventi. Previsto anche il ricorso a permessi a recupero per le giornate lavorative comprese fra il 16 e il 25 luglio e, durante la fase delle operazioni di bonifica, l’invio in trasferta, su base volontaria, di parte del personale allo stabilimento di Reggio Calabria.

Come era maturato lo sciopero La decisione dello sciopero era arrivata ieri dopo il rinvenimento di tracce di amianto all’interno dello stabilimento AnsaldoBreda di Pistoia. Le maestranze proponevano all’azienda di anticipare il periodo delle ferie per procedere velocemente alla bonifica. Era arrivato però il rifiuto della direzione che aveva portato alla proclamazione dello stop alle attività lavorative.