Home Spettacoli Costellazioni musicali. Orchestra da Camera Fiorentina e Italian Brass Week in concerto...

Costellazioni musicali. Orchestra da Camera Fiorentina e Italian Brass Week in concerto al Bargello

181
0
SHARE
Foto Comunicato stampa

Si rinnova la collaborazione tra Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta e Italian Brass Week, il festival ideato dal cornista Luca Benucci che ogni anno porta a Firenze i grandi solisti degli ottoni. Due le serate in programma nel Cortile del Museo del Bargello, inizio ore 21, nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.

“Kosmos – Costellazioni musicali” è un viaggio eclettico, dalle atmosfere armoniche spaziali, con sorprendenti allineamenti cosmici di grandi personalità riunite a Firenze, fulcro universale dell’arte. Martedì 23 luglio il trombettista solista Ruben Simeo eseguirà, quale straordinario virtuoso, “Carnevale di Venezia”, tema e variazioni di una delle più note pagine ottocentesche scritte dal francese Jean Baptiste Arban. Dalla tromba al corno di Arkady Shilkloper, solista internazionale che presenterà, in prima italiana assoluta, una sua composizione titolata “Tribute”. Concluderà Peter Moor, prima parte della London Symphony Orchestra, che col suo trombone si cimenterà nel “Concerto per trombone e archi” di Johann George Albrechtsberger, compositore classico austriaco, portavoce dello stile galante settecentesco.

L’appuntamento del 24/7 Le star della serata di mercoledì 24 luglio saranno Rex Richardson, trombettista statunitense e solista di fama internazionale, che eseguirà il “Concerto in re maggiore D 53”, trascrizione di quello violinistico, del veneziano Giuseppe Tartini; Omar Tomasoni, prima tromba della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, con la “Sonata n. 1 in fa maggiore” di Pietro Baldassare, articolata nei tre movimenti allegro-grave-allegro, tipicamente barocca; Zoltan Kiss con il suo trombone proporrà un cantabile Movement del compositore Frigyes Hidas ed Eric Terwilliger, corno solista della Bayerische Rundfunk Symphonieorchester, chiuderà la serata con l’esecuzione del classico “Concerto in re maggiore n. 1” di Franz Joseph Haydn, meravigliosa pagina ‘700esca, ricca di contrasti armonici e ritmici.