Home Sala stampa Valdichiana senese: la storia e il futuro dei servizi per disabili. Convegno...

Valdichiana senese: la storia e il futuro dei servizi per disabili. Convegno il 30 marzo

701
0
SHARE
Side view of man in wheelchair

Cura, abilitazione e integrazione delle persone diversamente abili. Ecco i temi del convegno che si terrà sabato 30 marzo, con inizio alle ore 9.30, nel teatro comunale Pinsuti di Sinalunga. L’iniziativa vede protagonisti il Comune di Sinalunga, l’Asp Redditi, la Usl Toscana Sud Est, la Società della salute Amiata senese e Valdorcia, l’Istituto di Riabilitazione di Agazzi e la cooperativa sociale Koinè. Al termine di convegno verrà inaugurato il secondo piano del Poliambulatorio di Sinalunga che sarà sede di un centro diurno per autistici, una comunità alloggio protetta e una residenza sanitaria per disabili.

I lavori del convegno saranno introdotti da Riccardo Agnoletti, Sindaco di Sinalunga; Andrea Rossi, Presidente della Società della Salute; Antonio D’Urso, Direttore generale della Usl. Dopo il saluto di Monsignor Stefano Manetti, Vescovo della Diocesi di Montepulciano, Chiusi, Pienza, sono in programma gli interventi di Rosy Bindi (“Nascita dell’idea progettuale e lo sviluppo di un nuovo servizio per la Valdichiana senese“), Paolo Padrini, Presidente Asp Redditi (“L’iniziativa dell’Azienda per le persone diversamente abili“),  Grazia Faltoni, Presidente Koinè (“Un’esperienza di innovazione e di deistituzionalizzazione“), Gianpiero Lapini, Direttore Istituto Agazzi (“Un polo di servizi specialistici nel e per il territorio“), “Il piccolo principe”, associazione autismo Siena (“Famiglie attive per l’integrazione sociale”), Stefano Milano, Direttore Dipartimento Sma Usl Toscana sud est (“La salute mentale come costruzione comunitaria“).

Lorenzo Brenci, Responsabile Amministrativo dell’A.P.S.P. Istituto Maria Redditi, sottolinea l’importanza della giornata: “Con l’inaugurazione di questi servizi viene coronato un percorso intrapreso tempo fa con Azienda Usl e Società della Salute e grazie al supporto fondamentale dell’Istituto Agazzi e della Cooperativa Koiné. Grazie a questo progetto sarà possibile far rientrare nei territori di residenza alcuni disabili e prevedere nuove attivazioni. A Sinalunga è già presente una comunità alloggio protetta e sarà presto attivato un centro per il “dopo di noi”. L’APSP, con i soggetti che ho citato e, naturalmente, con il pieno sostegno del Comune di Sinalunga, è in prima fila sul fronte della disabilità e nel sostegno alle famiglie nel territorio della Val di Chiana Senese”

Le conclusioni saranno di Stefano Scaramelli, Presidente della Commissione consiliare sanità e politiche sociali della Regione Toscana.

Sinalunga, 27 marzo 2019