ANGHIARI – La sezione civile del tribunale di Arezzo ha respinto il ricorso di Luisa e Federica, coppia arcobaleno di Anghiari legata in unione civile, che chiedevano allo Stato il riconoscimento della genitorialità di madre per entrambe riguardo a due gemellini nati a giugno.

La causa era stata promossa per estendere anche a Luisa lo status di madre, non solo per Federica, quella che ha partorito i due gemellini. Luisa è la donna della coppia che ha fatto la fecondazione eterologa in Spagna per poi trasferire l’ovocita, per una maggiore adattabilità, all’utero di Federica. Il tribunale ha seguito l’articolo 4 comma 3 della legge 40 2004.

Il collegio guidato dal giudice Lucia Faltoni ha respinto un ricorso della coppia ad accogliere l’opposizione del ministero dell’Interno e del Comune di Anghiari che ha iscritto come madre all’anagrafe solo Federica. I giudici hanno specificato nella loro decisione anche che “pur nella comprensione umana del caso e del concreto rapporto genitoriale, non solo intenzionale ed affettivo, ma anche biologico, tra i minori ed entrambe le ricorrenti, tutte donne, l’esigenza di tutela dell’interesse dei minori, allo stato della legislazione vigente, non può legittimare il tribunale a sostituire le proprie valutazioni con quelle spettanti esclusivamente al legislatore”.

 

Articolo precedenteMorte Rossi, interrogatori fiume per i pm Natalini e Marini: Nastasi il 22 novembre
Articolo successivoLe sculture luminose di Marco Lodola illuminano la città di Siena