ROMA – “Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito l’incarico a formare il governo a Giorgia Meloni che ha accettato l’incarico e ha presentato l’elenco dei ministri”. Lo ha detto il segretario Generale del Quirinale, Ugo Zampetti. Il giuramento del nuovo Governo è previsto per domani, sabato 22 ottobre alle ore 10.

Salvini e Tajani vice premier. Nordio alla giustizia. Giorgetti all’economia (agenziaimpress.it)

I colloquio tra i due è durato un’ora circa.

Il più giovane presidente del Consiglio dell’epoca Repubblicana resta, per ora, Matteo Renzi che accettò l’incarico il 17 febbraio del 2014 a 39 anni compiuti. Il secondo è Giovanni Goria che andò a Palazzo Chigi nel 1987 a 44 anni. Al terzo posto c’è Amintore Fanfani che assunse l’incarico nel 1954, a 45 anni, la stessa età che ha  ora Giorgia Meloni, ma durò pochissimo. Il suo primo governo, infatti, rimase in carica dal 19 gennaio al 10 febbraio, per un totale di 22 giorni, essendosi visto rifiutare la fiducia dal Parlamento. Segue a ruota Enrico Letta che divenne premier a 46 anni il 28 aprile del 2013. Il suo Esecutivo cadde il 22 febbraio 2014. A 47 anni invece divenne capo del Governo Aldo Moro. Era il 1963 e restò in carica fino al 25 giugno del 1968.

 

Articolo precedenteCresce la Dop economy e la Toscana si conferma destinazione gourmet
Articolo successivoSalvini e Tajani vice premier. Nordio alla giustizia. Giorgetti all’economia