Foto sito ufficiale Strade Bianche

Sarà la Strade Bianche la ‘Classica del Nord più a sud d’Europa’ ad aprire, sabato 6 marzo, un anno di grande ciclismo in terra di Siena che proseguirà con due tappe della Tirreno-Adriatico in Val di Merse (11 maggio arrivo a Chiusdino e 12 maggio partenza da Monticiano) e due tappe del Giro d’Italia con arrivo a Montalcino della Brunello Wine Stage il 19 maggio e partenza dalla piazza del Campo di Siena il 20 maggio.

“Cultura, valorizzazione di paesaggi straordinari e attività motoria” ha sottolineato il sindaco di Montalcino e presidente della Provincia di Siena Silvio Franceschelli presentando questa mattina gli eventi “Su questi tre fattori dobbiamo continuare a lavorare in modo sinergico perché, partendo da qui, possiamo diventare protagonisti a livello nazionale e internazionale nella valorizzazione di un cicloturismo lento e sostenibile”.

“E’ per noi motivo di grande prestigio poter organizzare tre momenti fondamentali della stagione ciclistica in terra di Siena – ha detto Giusy Virelli di Rcs Sport – Quest’anno saranno collegati ben 180 Paesi da tutto il mondo in considerazione della portata degli eventi”. “La capacità di saper dialogare come territori ed enti locali – ha concluso l’assessore al turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli – ci ha permesso di intercettare eventi di portata nazionale e internazionale in grado di farci promuovere il turismo bike e all’aria aperta, valorizzando i cammini come luoghi unici e straordinari patrimonio del nostro territorio”.