Home Cronaca Io non rischio. Buone pratiche di protezione civile, 300 volontari nelle piazze...

Io non rischio. Buone pratiche di protezione civile, 300 volontari nelle piazze toscane

867
0
SHARE

300 volontari di 54 sezioni associative si preparano a scendere in una piazza di ciascun capoluogo toscano il 14 ottobre in occasione della nuova campagna promossa dalla Protezione civile nazionale “Io non rischio”. L’evento nella piazza di Livorno è stato annullato per la recente alluvione, ma la campagna verrà replicata in una data da definire, coinvolgendo 33 volontari di 5 sezioni.

In piazza a tu per tu con i volontari Ognuno dei 9 capoluoghi darà vita così a una sorta di “Super Piazza”, alla cui realizzazione stanno collaborando tutte le organizzazioni di volontariato della provincia affiancate dalle amministrazioni locali (Province e Comuni). Il 14 ottobre i cittadini potranno incontrare i volontari della protezione civile in un’atmosfera positiva e di confronto in cui ci si potrà informare direttamente su cosa e come fare in casi di rischio e di emergenza. Eventi ad hoc, come camminate sportive, trekking urbano e caccia al tesoro renderanno la giornata una bella occasione d’incontro e di svago.

L’assessore Fratoni: «Informazione del cittadino è essenziale» «”Io non rischio” è un’occasione che si ripete ogni anno ma questa edizione 2017 ha una valenza tutta particolare – ha detto l’assessore regionale Federica Fratoni – I recenti fatti di Livorno, solo per citare l’ultimo, ci dicono che la formazione e l’informazione del cittadino sono un aspetto essenziale di un sistema di Protezione civile che funziona. E sappiamo anche che è l’aspetto più delicato perché raggiungere capillarmente ciascun componente delle nostre comunità è un’attività che richiede tempo, grandi energie e risorse umane. Noi abbiamo questa fortuna in Toscana, di poter contare su un sistema del volontariato straordinario che anche in questa occasione ha dimostrato grande disponibilità e grande generosità».