Home Cronaca Il riconoscimento. Alla Pubblica Assistenza Montagnola il Premio San Lorenzo del Comune...

Il riconoscimento. Alla Pubblica Assistenza Montagnola il Premio San Lorenzo del Comune di Sovicille

91
0
SHARE

Un premio per l’impegno quotidiano a favore di tutta la comunità. La Pubblica Assistenza Montagnola Onlus è stata insignita sabato scorso del Premio San Lorenzo dal Comune di Sovicille nell’ambito dei festeggiamenti per il santo Patrono.

La motivazione «E’ il riconoscimento del lavoro che l’Associazione svolge a favore della comunità – si legge nella motivazione -, ma è anche il segnale di gratitudine nei confronti di chi testimonia giorno dopo giorno il valore delle relazioni umane e della cura degli altri e del proprio ambiente. Grazie alle nostre Associazioni e al nostro volontariato per la passione, l’entusiasmo e per lo straordinario servizio che svolgono a beneficio di tutti. Grazie anche per lo spirito che anima tutte le diverse espressioni del nostro associazionismo, improntato alla continua ricerca della sinergia e della collaborazione con l’unico obiettivo di costruire una comunità coesa e solidale».

Il presidente Gambelli: «Riconoscimento frutto di un lavoro assiduo e costante per la comunità» «E’ un riconoscimento che assume un importante significato a testimonianza della condivisione di valori quali la solidarietà, la sussidiarietà e l’attenzione al territorio e alla comunità – dichiara il presidente della Pubblica Assistenza Montagnola Onlus Michele Gambelli – . Un legame, quello fra La Montagnola e il Comune di Sovicille che non si esaurisce solo nel sostegno a interventi, ma si concretizza nella cooperazione di progetti e servizi al fine di migliorare e soddisfare le richieste della nostra comunità. Una sentito grazie, perché questo riconoscimento, per la Montagnola ha un significato profondo, frutto di un lavoro assiduo e costante dei nostri volontari che quotidianamente dedicano il loro tempo al servizio della comunità, onorando i principi ed i valori che rappresentano il nostro mondo: uguaglianza, fraternità-solidarietá, libertà». Alla cerimonia, che si è svolta alla Tinaia, erano presenti i ragazzi del campo scuola di Protezione Civile che si sono uniti ai Volontari in una grande festa.