Home Cronaca Uno sguardo al cinema israeliano. La regista Tamar Tal Anati si racconta...

Uno sguardo al cinema israeliano. La regista Tamar Tal Anati si racconta al Balagan Cafè

903
0
SHARE

Un commovente documentario in cui una nonna e un nipote uniscono le loro forze per salvare un famoso negozio di fotografie, in un continuo alternarsi di sentimenti tra il desiderio di custodire il passato e quello di metterlo da parte per far posto al nuovo. E’ “Life in Stills” della regista israeliana Tamar Tal Anati a cui sarà dedicato l’appuntamento del “Balagan Cafè” di giovedì 5 luglio in Sinagoga a Firenze (ingresso gratuito su prenotazione sinagoga.firenze@coopculture.it, 055 2346654 o 055 2466089).

Uno sguardo al cinema israeliano L’appuntamento dedicato a “70 anni di Israele: uno sguardo al cinema israeliano” si aprirà alle ore 20,30 con la conversazione tra l’assessore alla cultura della Comunità ebraica di Firenze Laura Forti e Tamar Tal Anati, che in carriera ha ricevuto più di 20 premi internazionali ed è stata dichiarata miglior nuova regista al Dok International Film Festival di Lipsia nel 2011. Il suo documentario “Life in Stills” ha ricevuto il premio della Israeli Film Academy, il maggior premio per documentari in Israele, nel 2012, ed è stato dichiarato “miglior film” al Docaviv International Film Festival di Tel Aviv. Il pubblico del Balagan Cafè potrà, poi, assistere alla proiezione del documentario (con sottotitoli in italiano) a partire dalle ore 21. Si tratta della storia della 96enne Miriam Weissenstein e di suo nipote Ben, che affrontano un viaggio emozionante, intenso e divertente per salvare “Photo House”, il leggendario negozio di fotografie e il suo milione di negativi che documentano i momenti più importanti della storia israeliana. A seguire sarà proiettato il documentario di Yariv Mozer “Ben Gurion Epilogue” in collaborazione con il Centro Pitigliani di Roma.

Apericena e visite guidate in Sinagoga A precedere incontro e proiezioni sarà, alle ore 19,30, l’apericena con assaggi di cucina ebraica a cura di Jean Michel Carasso e Michele Hagen (ore 19,30 – offerta consigliata 10 euro). Durante la serata, realizzata con i fondi 8xmille dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane, sarà possibile effettuare visite guidate in Sinagoga alle ore 20,45 (costo 6,50 euro). Il Balagan Cafè è la rassegna estiva organizzata dalla Comunità Ebraica di Firenze in collaborazione con Comune di Firenze e Regione Toscana. Programma completo e info su www.balagancafe.it www.firenzebraica.it www.jewishtuscany.it   Informazioni e prenotazioni sinagoga.firenze@coopculture.it, 055 2346654 o 055 2466089.  Pagina Facebook “Balagan Cafè”.