FIRENZE – Adesso c’è anche la delibera. La Toscana ha deliberato lo stato di emergenza regionale per gli incendi e ad occuparsi dei ristori sarà Artea, l’ente regionale pagatore.

“Abbiamo deliberato lunedì lo stato di calamità, ora si tratta di precisare tecnicamente quelli che sono i modi con cui si può accedere alle domande di rimborso e naturalmente questo noi lo sapremo sulla base delle disponibilità che a livello nazionale le direzioni generali dei ministeri ci daranno” ha detto il presidente Eugenio Giani.

Gli incendi di Massarosa e Camaiore, di Vecchiano, di Cinigiano, di Certaldo, San Gimignano, di Firenze e di Lastra a Signa, saranno gestiti con un unico provvedimento di stato di calamità.

Articolo precedenteFunghi spontanei: le associazioni che promuovono il territorio potranno realizzare la raccolta a pagamento
Articolo successivoIl segretario Valenti si sfila dalla corsa elettorale: “Non sono disponibile. E’ troppo presto”