Home Cronaca Codice celiachia. Dall’1 giugno addio al buono cartaceo

Codice celiachia. Dall’1 giugno addio al buono cartaceo

303
0
SHARE

Buono cartaceo per la celiachia sostituito da una nuova modalità telematica: è la novità introdotta dalla Regione Toscana con il ‘Codice celiachia’.

Arriva il codice numerico Dall’1 giugno il buono sarà sostituito da un codice numerico che, abbinato alla tessera sanitaria, consentirà ai celiaci, quasi 17mila persone in Toscana, di acquistare i prodotti alimentari specifici nei supermercati della grande distribuzione, nelle farmacie, parafarmacie e negli altri esercizi commerciali convenzionati, su tutto il territorio regionale. Per utilizzare il budget mensile a cui hanno diritto i celiaci sarà sufficiente comunicare alla cassa che si intende usufruire del budget per il pagamento dei prodotti, inserire nell’apposito dispositivo la tessera sanitaria e digitare il proprio ‘codice celiachia’. Già ora i pazienti possono andare alla Asl di riferimento per avere il proprio codice.

Buoni cartacei validi fino al 31/5 Fino al 31 maggio saranno sempre validi i buoni cartacei, che però non saranno più spendibili dall’ 1 giugno. Il cittadino a cui è stata certificata la patologia del morbo celiaco o dermatite erpetiforme ha diritto ad usufruire di un budget mensile per l’acquisto di prodotti alimentari specifici (iscritti nel registro nazionale degli alimenti per celiaci). Per usufruire di questo diritto, il cittadino si deve recare all’azienda sanitaria di riferimento (servizio farmaceutico integrativo) munito della propria tessera sanitaria in corso di validità e un documento di identità. In caso di primo accesso, dovrà portare anche la certificazione medica della patologia.