Home Cronaca La letteratura piange la Signora della Commedia. A Firenze l’ultimo saluto ad...

La letteratura piange la Signora della Commedia. A Firenze l’ultimo saluto ad Anna Maria Chiavacci Leonardi

3720
0
SHARE

Anna Maria Chiavacci LeonardiLa letteratura italiana piange Anna Maria Chiavacci Leonardi, storica che ha dedicato la sua vita accademica agli studi su Dante Alighieri tanto da guadagnarsi l’appellativo di Signora della Commedia. Anna Maria Chiavacci Leonardi è morta ieri nella sua casa di Firenze all’eta di 86 anni: era nata il 22 settembre del 1927 a Camerino ed era professoressa emerita di filologia e critica dantesca all’Università di Siena, membro della Società Dantesca Italiana e socio onorario della Dante Society of America, Premio Antonio Feltrinelli 2000 dell’Accademia dei Lincei per la critica letteraria.

L'Inferno dantesco con i commenti di Chiavacci Leonardi: un'edizione finita in tutti i banchi di scuola d'ItaliaLe opere Nella sua produzione di storica letteraria troviamo dei volumi fondamentali per lo studio della Commedia dantesca. I più importanti sono confluiti poi nel ”Commento”, pubblicato in una prima versione in tre volumi della collana Meridiani di Mondadori (tra 1991 ed il ‘97), dove è raccolto il frutto di una meditazione critica durata più di un trentennio. Qui spiccano la “Lettura del Paradiso dantesco” (1963), “La Monarchia alla luce della Commedia” (1977), “La guerra de la pietade” (1979), un’interpretazione dell’Inferno, “Le Beatitudini e la struttura poetica del Purgatorio” (1984), “Dante e Virgilio: l’immagine europea del destino dell’uomo” (1984), “La figura biblica dell’esilio nella Divina Commedia” (2001) e altri ancora. A questi saggi si aggiungono numerose letture di singoli canti, interventi a congressi nazionali e internazionali e scritti di carattere specificatamente filologico, volti a chiarire luoghi ancora discussi del testo del poema dantesco. Nel 1999 ha pubblicato per l’editore Zanichelli il primo volume del “Commento scolastico alla Divina Commedia – Inferno” , seguito nel 2000 dal “Purgatorio” e nel 2001 dal “Paradiso”.

Chiavacci LeonardiLa biografia Figlia del filosofo Gaetano Chiavacci, che fu vicedirettore della Scuola Normale di Pisa sotto la direzione di Giovanni Gentile, Anna Maria Chiavacci si laureò con Giuseppe De Robertis all’Università di Firenze con una tesi sul Paradiso dantesco. Iniziò la carriera accademica come insegnante di liceo, trasferendosi poi a Roma all’Istituto Storico Italiano per il Medioevo presieduto da Raffaello Morghen. Nel 1972 ottenne la cattedra di filologia dantesca alla Facoltà di Lettere dell’Università di Siena con sede ad Arezzo, dove ha insegnato fino al pensionamento. È stata presidente della sezione Studi e ricerche del Centro dantesco francescano di Ravenna ed era socio dell’International Dante Seminar. Ha collaborato a riviste specialistiche quali gli “Studi Danteschi”, “Il Giornale storico della letteratura italiana”, “Studi Medievali”, “L’Alighieri” e “Lettere italiane”. Anna Maria Chiavacci era vedova di Claudio Leonardi (morto nel 2010), insigne docente di letteratura latina medievale all’Università di Firenze. I funerali della Signora della Commedia si terranno domani alle 11, nella Basilica di San Miniato al Monte a Firenze.