Home Cronaca Agrofarmaci in Campania, l’uso sostenibile passa dagli agronomi

Agrofarmaci in Campania, l’uso sostenibile passa dagli agronomi

371
0
SHARE

Uso sostenibile degli agrofarmaci per ridurre i rischi per la salute umana e per l’ambiente. Un tema quanto mai attuale a poche settimane dall’approvazione delle direttiva comunitaria (pubblicata il 24 novembre 2009-CE n.128), al centro del convegno- che vedrà la partecipazione del Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dottori forestali (Conaf) – in programma per domani, mercoledì 20 gennaio (inizio ore 9.15) a Portici (Na), presso la Facoltà di Agraria (Sala Cinese).


“Il caso del Lepidottero Tuta Absoluta” – L’appuntamento è dedicato a “Uso sostenibile degli agrofarmaci – Il caso del Lepidottero Tuta Absoluta” questo il titolo del convegno, farà il punto sul lepidottero (una farfalla) che minaccia le solanacee, in primis le coltivazioni di pomodori e patate in Campania. “In questa fase – anticipa il presidente Conaf Andrea Sisti (nella foto) – si stanno definendo le linee guida sull’utilizzo sostenibile degli agrofarmaci, dal momento che gli stati membri devono redigere i piani di azione nazionali e inviarli alla Commissione europea entro due anni (dicembre 2012). Si tratta di una materia delicata e di non facile soluzione perché è necessario trovare un equilibrio solido fra la sostenibilità ambientale e la produttività dell’agricoltura. Il ruolo dei dottori agronomi e forestali è perciò centrale in questo dibattito che vede più attori protagonisti”. “La riduzione dei principi attivi disponibili per il controllo degli insetti, a seguito della revisione comunitaria – commenta Emilio Ciccarelli, presidente della Federazione regionale dei dottori agronomi e dottori forestali della Campania e dell’Ordine di Napoli -, ha reso più difficoltosa il controllo di alcuni parassiti delle colture agrarie. In tale quadro si innesta la nuova Direttiva Comunitaria sull’ uso sostenibile degli agro farmaci”. Interverrà sul Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, portando il punto di vista del Conaf, Enrico Antignati, coordinatore del dipartimento agricoltura, sviluppo sostenibile ed energie rinnovabili del Conaf: “La globalizzazione – spiega Antignati – ha favorito la rapida diffusione di entomofauna in areali diversi da quelli di origine, con preoccupanti  conseguenze sulla filiera di alcune produzioni agricole”. “La protezione delle colture dalle avversità – continua Antignati – dovrebbe essere effettuata applicando i principi della difesa integrata: valorizzazione dei mezzi di prevenzione, monitoraggio e, poi, scelta dei mezzi di lotta da attuare: fisici, chimici, meccanici, agronomici, o biologici”.


L’agronomo del terzo millennio – Il convegno – in cui si parlerà del ruolo per l’Agronomo del terzo millennio negli scenari dei prossimi anni – è organizzato dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Campania e dall’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Napoli; con il patrocinio del Conaf, dell’Università degli Studi di Napoli; Facoltà di Agraria di Portici; della Regione Campania – Assessorato all’Agricoltura e del Comune di Portici.


Il programma – Ore 9,15 – Saluto ai partecipanti: prof. Paolo Masi; Preside Facoltà di Agraria di Portici; on. Gianfranco Nappi, Assessore all’Agricoltura della Regione Campania;  Vincenzo Cuomo, sindaco Comune di Portici. Ore 9,45 – Introduzione: Emilio Ciccarelli, presidente Federazione Regionale degli Agronomi Campania; Maria Passari, dirigente Settore SIRCA. Presidente dei lavori: prof. Francesco Pennacchio, Facoltà di Agraria di Portici, direttore Dipartimento di Entomologia e Zoologia Agraria “F. Silvestri”. I sessione (h.10) “La Direttiva Comunitaria sull’uso sostenibile degli agrofarmaci”, Maurizio Desantis, Ministero Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Dirigente XI SV.I.R.I.S.: Settore fitosanitario, dei fertilizzanti e del materiale di propagazione; “Verso il Piano d’Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: il punto di vista del Conaf”, Enrico Antignati, Consigliere Conaf – Coordinatore del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Sostenibile ed Energie Rinnovabili. II sessione (h. 11,30): “Nuovi lepidotteri delle solanacee: Tuta absoluta, attuali conoscenze e prospettive di ricerca”, prof.  Gennaro Viggiani, Facoltà di Agraria di Portici – Dipartimento di Entomologia e Zoologia Agraria “F. Silvestri”; “Azioni del Servizio Fitosanitario Regionale”, Raffaele Griffo, Funzionario Regione Campania, Settore S.I.R.C.A.; “Diffusione ed esperienze nel controllo di Tuta absoluta”, Robert Alber Du Pont de Nemours, Product Menager Insetticidi: Europa, Medio Oriente ed Africa del Nord (E.M.A.); Luigi Vergara, Du Pont de Nemours, South Italy Marketing Project Specialist; Michele Curci, Bayer Crop Science – Tecnical Area Manager; Giuseppe Simioli, Bayer Crop Science, Responsabile tecnico – commerciale di NA e CE. Conclusioni a cura di Andrea Sisti, presidente Conaf.


Roma