FIRENZE – Da una parte la voglia di Unesco, dall’altra i contributi in arrivo per i cammini storici. Presente e futuro della via Francigena.

“Negli scorsi anni i cammini storici sono stati oggetto di oltre 60 milioni di finanziamenti destinati alla loro valorizzazione – ha sottolineato Anna Paris, consigliere regionale -; una parte di questi fondi sono stati sbloccati nei giorni scorsi e saranno impegnati nel triennio 2023-25. E’ importante notare come le risorse per interventi sulla via Francigena sono pari a 1.185.000 euro da destinare per la promozione dell’itinerario. Nel dettaglio 1 milione di euro dovrà essere impegnato alla promozione turistica del percorso all’estero e 185.000 euro per migliorare la comunicazione, tramite i vari canali social e web, per tutto quello che riguarda iniziative, strutture di accoglienza, escursioni guidate, della storia dei luoghi attraversati dalla via”.

Per Paris “è un ottimo segnale quello che il Governo e la ministra Santanchè continuino a credere nella Francigena e nel turismo lento che rappresenta uno degli asset su cui anche la Toscana sta investendo tanto. Siamo regione capofila del progetto finalizzato al riconoscimento della via Francigena nella lista del patrimonio mondiale Unesco. Nel 2024 la via Francigena compie 30 anni da quando è stata proclamata dal Consiglio europeo itinerario culturale e nel 2025 ci sarà l’anno giubilare che porterà a Roma, anche attraverso la Francigena, milioni di pellegrini”.

Articolo precedenteMps, Unipol sposa la linea di Bper “Fantasie giornalistiche”
Articolo successivoBest Dating Apps For 2023: Top 5 Services Most Recommended By Experts