Home News L’arma in più. Fiorentina, mister Pioli: «Muriel e Simeone insieme? Non è...

L’arma in più. Fiorentina, mister Pioli: «Muriel e Simeone insieme? Non è escluso»

339
0
SHARE

«Sicuramente l’arrivo di Muriel non esclude Simeone, ci saranno partite dove giocheranno insieme, altre dove giocherà solo uno dei due». Stefano Pioli nel giorno della presentazione ufficiale del neo attaccante viola Luis Muriel chiarisce alcuni aspetti tecnico-tattici sulla possibile convivenza offensiva del giocatore colombiano con il centravanti che fino ad oggi ha retto da solo la linea offensiva della Fiorentina, ovvero Giovanni Simeone. «La mia idea, fin da quando mi è stato proposto di poter prendere Muriel, era di migliorare, attraverso il mercato, lo spessore tecnico della squadra – ha raccontato il tecnico viola -. Luis ci migliora, è un giocatore di grandissima qualità e di grandissimo talento, un giocatore che ti può anche creare un gol da niente che è una situazione che un po’ ci è mancata. Abbiamo sempre giocato fino ad oggi con tre attaccanti, continueremo a farlo, con le loro posizioni che varieranno a seconda della partita che vorremmo impostare e del loro stato di forma».

Scelta viola E proprio Luis Muriel ha fatto capire come una convivenza in attacco insieme a Giovanni Simeone potrebbe essere una scelta che servirebbe per esaltare le sue caratteristiche. «Nell’ultimo anno alla Samp e nel primo anno ad Udine, con Quagliarella e Di Natale, che erano punte fisse, ho fatto delle belle cose e sono stati i miei migliori anni della carriera-sottolineato Luis Muriel. Io insieme a Giovanni Simeone in attacco? Posso giocare in qualsiasi posizione d’attacco. La decisione finale spetta al mister, io mi metto a sua disposizione». Il giocatore arrivato a Firenze nella sessione di mercato invernale dal Siviglia con la formula del prestito ha anche raccontato cosa l’abbia portato a scegliere la maglia viola. «Ho scelto la Fiorentina perché dai primi giorni di dicembre quando è nata l’idea di venire qua, con la società viola ha fatto un lavoro ‘duro’, ha fatto un grande sforzo per portarmi qui – ha evidenziato Muriel -. Negli ultimi giorni quando c’era la possibilità di andare al Milan la mia idea non era mai cambiata, avevo sempre intenzione di venire qui. Avevo parlato con il direttore Corvino e con il mister che mi hanno trasmesso la carica giusta per venire qui, e le giuste motivazioni».

In vista della Coppa Italia Muriel potrebbe esordire ufficialmente in maglia viola domenica prossima a Torino nella sfida che vedrà i viola sfidare i granata in un match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia. «Contro il Torino sarà una partita difficile, contro un avversario molto fisico, molto aggressivo, e di spessore – ha sottolineato Stefano Pioli sul match di Coppa Italia -. Però credo che le due squadre si possano equivalere sul piano dei valori e delle qualità, quindi abbiamo le nostre possibilità e ce le possiamo giocare bene dall’inizio alla fine».