Home Cultura Connubio di prestigio. A Rocca Manenti Art la fotografia d’arte di Raffaele...

Connubio di prestigio. A Rocca Manenti Art la fotografia d’arte di Raffaele Montepaone e Marshall Vernet

560
0
SHARE

L’arte figurativa europea in bianco e nero da una parte e il reportage e la fotografia antropologica dall’altra. E’ stata inaugurata nel fine settimana a Sarteano (Siena) nella Rocca Manenti, la bipersonale di Raffaele Montepaone e Marshall Vernet. I due vincitori del Premio RaM Sarteano, nato con l’intenzione di far emergere e supportare nuove proposte artistiche della sezione Proposta MIA Photo Fair, la più prestigiosa e importante fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte, esporranno fino al 30 settembre in Toscana. Il premio nasce con l’obiettivo di far emergere e supportare nuove proposte artistiche, che contribuiscano allo sviluppo dell’arte contemporanea in Italia e valorizzino una splendida area d’Italia individuata a Sarteano.

Terme Antica Querciolaia primavera 2017 970×90

Il sindaco Landi: «Arte e territorio legati in modo indissolubile» Dopo aver ospitato l’esposizione di Yoshie Nishikawa e l’antologica di Enzo Ragazzini, Rocca Manenti Art mette a segno un nuovo connubio all’insegna della fotografia legata all’arte e alla valorizzazione del territorio. «Siamo molto soddisfatti dell’obiettivo raggiunto con questo nuovo progetto che lega arte e territorio in modo indissolubile – ha detto il sindaco Francesco Landi al taglio del nastro – il rapporto di collaborazione con MIA Photo Fair ci proietta direttamente in una dimensione della fotografia alta. Un percorso che risponde perfettamente alla linea che abbiamo fin ad ora portato avanti nella valorizzazione di un luogo dalla bellezza unica e che siamo riusciti a valorizzare in modo originale».

Gli artisti Marshall Vernet ha iniziato gli studi alla Lycée Français di New York prima di andare in Francia alla Lycée International di Saint-Germain-en-Laye. Poi è andato all’Istitut le Rosey, in Svizzera, dove ha realizzato il suo primo modo di fare, sviluppare e stampare le fotografie. Da quel momento in poi, Marshall ha sempre avuto in mano una macchina fotografica di qualche tipo. Raffaele Montepaone nato a Vibo Valentia nel 1980 è sin da piccolo attratto dall’affascinante mondo della fotografia a soli 12 anni inizia a frequentare lo studio fotografico di famiglia dove cura maggiormente l’aspetto tecnico e teorico, nel momento in cui prende in mano una 35mm esplode tutta la sua passione ed inizia un percorso di crescita e ricerca. Si orienta verso il reportage e la fotografia antropologica, la sua è un’intima indagine umanistica. Il primo progetto, al quale continua a lavorare, è un inno alla vita: “Life” nel quale racconta attraverso occhi, volti, mani segnate dal tempo, la vecchia Calabria e la sua dignitosa bellezza. Repubblica lo nota sin da subito e gli dedica una galleria fotografica. La mostra, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Siena, Unione dei Comuni della Valdichiana Senese sarà aperta e visibile dal 15 luglio tutti i giorni tranne il lunedì nei seguenti orari: dalle 10,30 alle 19,00. Ingresso 4 euro / ridotto 3 euro. Info tel. 0578 269204 www.sarteanoliving.com

La location Rocca Manenti è un castello senese del 1480 adibito a spazio espositivo con il nome di RaM, Rocca Manenti Art. Il Castello costituisce un esempio di fortificazione militare senese tra i meglio conservati, posto a metà strada fra Roma e Firenze, raggiungibile con facilità sia dall’A1 sia dalla ferrovia sulla linea Firenze-Roma con fermata a Chiusi. Immerso in un parco di lecci secolari è posto sull’acropoli del paese e, data la sua visibilità anche da chilometri di distanza, costituisce il simbolo del borgo di Sarteano, sospeso tra la Valdichiana e la Val d’Orcia. La struttura è costituita da 4 piani, 4 stanze per piano, 4 metri per 4 con un’area espositiva che si sviluppa per un totale di 380 metri quadri.

MIA Photo Fair Nata nel 2011 da un’idea di Fabio Castelli, è la più importante fiera d’arte internazionale, dedicata alla fotografia e all’immagine in movimento in Italia. MIA Photo Fair evidenza quanto la fotografia e l’immagine in movimento abbiano assunto un ruolo di primo piano tra i linguaggi espressivi dell’arte contemporanea. 25.000 visitatori, 130 gli espositori, di cui 80 gallerie partecipanti, provenienti da 13 nazioni,20 artisti indipendenti, 15 editori specializzati, 6 mostre presentate, 16 conferenze, 6 premi: questi i risultati della settima edizione della fiera conclusasi lo scorso Marzo a Milano. In previsione l’ottava edizione di MIA Photo Fair dall’ 8 al 10 marzo 2018 a Milano.