Home Cronaca Coronavirus. Da Diagnostica Senese un nuovo kit per la ricerca dell’antigene Sars-Cov...

Coronavirus. Da Diagnostica Senese un nuovo kit per la ricerca dell’antigene Sars-Cov 2

264
0
SHARE

Un nuovo test per la ricerca dell’antigene SARS-CoV-2 da tampone nasofaringeo applicato al sistema automatizzato Chorus Trio che sarà disponibile entro il mese di novembre. A metterlo a disposizione è Diagnostica Senese. «DIESSE – spiega una nota dell’azienda – pur avendo disponibile l’applicazione su saliva ha scelto di non lanciarla sul mercato allineandosi alle recenti indicazioni dell’OMS, che individuano nel tampone nasofaringeo il campione di elezione per le ricerca dell’antigene SARS-CoV-2. Essendo la saliva un campione più complesso e di difficoltosa standardizzazione, DIESSE ha rifocalizzato le proprie attività di Ricerca e Sviluppo ed ha messo a punto il nuovo test antigenico, su tampone. La ricerca di antigene determina l’effettivo contagio del paziente ed è sinora prevalentemente eseguita con strumenti e metodi di diagnostica molecolare così come test antigenici rapidi».

Il nuovo kit per la ricerca antigene affianca quelli per la diagnosi sierologica, per la determinazione delle IgG, IgA, IgM e delle immunoglobuline totali specifiche per SARS-CoV-2, immessi in precedenza sul mercato da DIESSE Diagnostica Senese S.p.A. Il gruppo di Ricerca e Sviluppo di DIESSE Diagnostica Senese, inoltre, sta in questo momento lavorando al rilascio di un nuovo test sierologico, studiato per evidenziare anticorpi diretti contro la frazione S1 della proteina Spike in maniera quantitativa, utile per definire la risposta immunitaria alla vaccinazione contro il virus SARS-CoV-2 o la permanenza di uno stato di risposta immunitaria in soggetti precedentemente infettati dal virus. «Prosegue senza sosta l’impegno di DIESSE nella lotta al nuovo Coronavirus – afferma Luigi Nava, Commercial Operations Director di DIESSE Diagnostica Senese – confidiamo che i nuovi kit in sviluppo ed altri che stiamo ideando, saranno utili per il monitoraggio della terapia con anticorpi monoclonali umani e un valido supporto nella lotta alla pandemia».