Home Cronaca Apprendistato per giovani aretini, “New European Apprentice” vince il bando regionale

Apprendistato per giovani aretini, “New European Apprentice” vince il bando regionale

348
0
SHARE

apprendistatoL’apprendistato nella Provincia di Arezzo cambia passo. Il progetto “New European Apprentice” e l’agenzia Arezzo Sviluppo  vincono il bando della Regione Toscana per la formazione degli apprendisti. La Regione Toscana nel dicembre 2013 decide di creare, attraverso un apposito bando di concorso, un catalogo regionale per l’offerta formativa di apprendistato. Questo per migliorare e uniformare a livello regionale l’apprendistato, soprattutto per la tipologia professionalizzante in cui gioca un ruolo determinante l’integrazione tra la formazione acquisita all’interno dell’azienda e quella pubblica, più finalizzata all’apprendimento di competenze trasversali.

Ferrer Vannetti, Azienda Speciale Camera Commercio, e Andrea Sereni presidente Camera Commercio Arezzo
Ferrer Vannetti, Azienda Speciale Camera Commercio, e Andrea Sereni presidente Camera Commercio Arezzo

I vincitori Il concorso regionale per la realizzazione del catalogo per l’offerta formativa di apprendistato ha premiato come miglior progetto  della provincia di Arezzo il “New European Apprentice -Percorsi per i nuovi apprendisti europei del territorio aretino”, presentato da  un raggruppamento di agenzie formative guidate da Arezzo Sviluppo, azienda speciale della Camera di Commercio di Arezzo. «Il riconoscimento da parte della Regione Toscana alla validità del progetto formativo  realizzato – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Arezzo Andrea Sereni –  è particolarmente importante sia  perché equivale ad un vero e proprio giudizio di merito nei confronto della nostra azienda di formazione, capofila del  progetto,  e sia  perché sostiene un percorso in grado di dare un segnale concreto alle richieste di occupazioni provenienti dai nostri giovani».

Nell’aretino disoccupazione  giovanile al 36,6%  «Per contrastare questa situazione – continua Sereni – sono necessarie  misure concrete ed il potenziamento qualitativo e dimensionale dell’apprendistato va in questa direzione. Da oggi, nella nostra provincia,  l’offerta formativa pubblica prevista per l’apprendistato sarà erogata da un pool di agenzie, di elevata professionalità, Arezzo Sviluppo, in grado di supportare validamente le imprese e in grado di soddisfare le esigenze di crescita professionale dei lavoratori».

Arezzo Sviluppo, l’eccellenza formativa di apprendistato finalmente riunita «Il  raggruppamento selezionato, guidato da “Arezzo Sviluppo” Azienda Speciale della Camera di Commercio,  – spiega il presidente dell’Azienda Speciale,  Ferrer Vannetti – è composto dalle agenzie formative dei seguenti partner: Associazione Industriali, Confapi, Confartigianato, C.N.A., Confcommercio, Confesercenti, Cgil, Cisl, Uil, Scuola Edile  e  Cinpa.  Tra i soggetti partner  è stata costituita un’ associazione temporanea di scopo  ed è stato definito un comitato di pilotaggio per coordinare tutta la complessa macchina organizzativa (Orientamento, Materie di insegnamento, Docenti, Didattica, Sedi)».

Il progetto “New European Apprentice” è già attivo  A settembre l’inizio dei corsi. Il progetto, che interesserà  oltre 2mila apprendisti per l’intero territorio provinciale, ha già preso avvio nel mese di luglio. Si sono infatti  svolti,  presso la Camera di Commercio,  quattro incontri di orientamento individuale  che hanno visto la partecipazione di oltre 200 lavoratori. Nel mese di settembre proseguiranno  gli incontri orientativi e inizieranno  i corsi con le proposte formative diversificate per titolo di studio e personalizzate sulle esigenze espresse dagli stessi apprendisti. «Novità a settembre – prosegue Ferrer Vannetti – anche per quanto riguarda le altre attività di  formazione realizzate da Arezzo Sviluppo. Sono stati infatti previsti particolari percorsi formativi in tema di responsabilità  sociale,  rivolti agli iscritti agli ordini professionali ed alle aziende, ed alcuni  seminari di approfondimento per la  contrattualistica d’impresa. Altro interessante filone di attività sarà quello rivolto agli amministratori di condominio, con l’organizzazione di  corsi di formazione, così come prevede il recente “Codice  del  condominio”, per coloro  che vogliono intraprendere questa attività professionale. Proseguiranno inoltre i corsi di formazione nel settore della Mediazione Civile che Arezzo Sviluppo può erogare grazie all’accreditamento  presso il Ministero della Giustizia. Un programma di corsi intenso e diversificato – conclude Vannetti – ,  elaborato anche sulla base delle richieste avanzate dalle  imprese e  dai professionisti aretini».